Novellino: “Questo Milan somiglia al mio quello della stella ma per lo scudetto l’Inter…”

L’ex calciatore rossonero vede bene la squadra nerazzurra per il tricolore

di Redazione ITASportPress

L’ex giocatore di Perugia e Milan Walter Alfredo Novellino prova a ‘leggere’ il mercato delle big. “Credo che alla Juve serva un’altra punta, così come al Milan per dare un cambio ad Ibra”, dice a TMW.

L’Inter invece come la vede?
“Per me è straordinaria sotto ogni aspetto, deve ritrovare compattezza e mi riferisco soprattutto alla questione covid: tanti non si sono potuti allenare, molte squadre sono state penalizzate per questo motivo. L’Inter comunque mi pare la più completa, anche se il Milan col suo 4-2-3-1 gioca un calcio straordinario e mi ricordo il mio Milan della stella: in silenzio vincemmo lo scudetto”.

Dal Napoli cosa si aspetta?
“Ha la qualità e gli uomini giusti. Mi dispiace per i problemi che ha avuto Gattuso, è un uomo in più. Credo molto nel Napoli, molto probabilmente ha bisogno di una prima punta”.

Llorente piace alla Juve: che ne pensa?
Ronaldo ha bisogno di una prima punta, in questo momento Morata è straordinario, è migliorato tecnicamente ed è anche troppo altruista. Milik è fortissimo però la vedo difficile ora. A questo punto, mancano tre mesi e magari va a parametro zero. Certo, come ha detto anche Boniek deve pensare agli Europei. Mi dispiace per questa situazione ma bisogna anche vedere come stanno in realtà le cose. Può fare la differenza ma stando fermo viene penalizzato lui e la sua nazionale, non so che convenienza ci sia”.

Caso Papu Gomez: che idea si è fatto?
“Sono molto dispiaciuto perchè mi pare una persona buona, ci sta un momento particolare in una stagione ricca di impegni. Penso che Gasperini guardi agli interessi della squadra, del resto l’allenatore è il responsabile della squadra ed è giusto così. Alla fine però potrebbe anche esser rimesso dentro, vediamo…”.

Se parte dove lo vede bene?
“Lo vedo bene all’Inter: sa giocare dentro le linee, rientra, ha personalità. E’ l’elemento migliore per i nerazzurri. Conte verticalizza come fanno anche Barcellona, City, il Leeds di Bielsa: bene il possesso ma poi bisogna verticalizzare e sfruttare Lukaku”.

E il Torino?
Mi aspetto la serenità della squadra, Giampaolo è bravo e il gruppo lo sta ascoltando. Sono contento per il gol di Izzo. Tra l’altro subito dopo ha abbracciato il tecnico, significa che lo spogliatoio è con l’allenatore. I giocatori del Toro devono prendere sicurezza di se stessi; servirebbe un sostituto di Belotti o anche un giocatore che gli permetta di essere di più dentro l’area. Zaza sta facendo fatica. Serve poi un play, Torreira sarebbe perfetto. Io stravedevo per lui”.

Milan, getty
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy