Nuovo stadio, Inter e Milan sceglieranno se Cattedrale di Populous o Anelli di Manica Sportium

Inter e Milan insieme per il nuovo stadio

di Redazione ITASportPress

Passi avanti per il nuovo stadio di Milano che dovrà ospitare le gare di Inter e Milan. Nei giorni scorsi, come riporta oggi la Gazzetta dello Sport, è stato fatto un passo formale verso la nuova struttura. Inter e Milan hanno depositato ieri in Comune l’integrazione dello studio di fattibilità (presentato a luglio 2019) e il piano economico finanziario del progetto di valorizzazione di San Siro e adesso aspettano la risposta della politica.  Accettando le richieste di Palazzo Marino, i club hanno ridotto l’indice volumetrico extra-stadio, passando a 0,51 (si era partiti da 0,63). In soldoni, chiedono 145mila metri quadrati totali attorno alla nuova arena, quota che sarà raggiungibile grazie al riutilizzo del Meazza. Diversi elementi iconici dello stadio di oggi resteranno in piedi (una parte del secondo anello, una delle torri del terzo anello) e quello che rimarrà – grazie anche a una nuova copertura – sarà riconvertito in distretto sportivo e utilizzato anche per la parte commerciale: in più ci sarà un’area pedonale pari a circa 220mila mq, con il verde pubblico raddoppiato da 56mila a 106mila mq. Inter e Milan nei mesi scorsi hanno dato l’ok al pagamento di 100 milioni di euro per la concessione del diritto
di superficie sulla zona per i prossimi 99 anni e di almeno altri 80 per rifunzionalizzare del Meazza: insomma, i club ci credono eccome nel nuovo progetto. Lo studio di fattibilità rivisto sarà valutato dai tecnici del Comune e quindi la Giunta si esprimerà definitivamente sul pubblico interesse. Solo dopo rossoneri e nerazzurri decideranno quale sarà il nuovo stadio: in ballo restano la Cattedrale di Populous e gli Anelli di Manica Sportium. Se tutto andrà liscio, la scelta sarà fatta tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy