ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Esclusiva

Padalino a ISP: “Italiano tecnico giusto per Firenze. Vlahovic faccia pace con l’ambiente”

Vlahovic (getty images)

L'ex calciatore della Fiorentina ha parlato ai microfoni di Itasportpress

Redazione ITASportPress

In merito a una panoramica trasversale sui principali campionati, la redazione di ItaSportPress.it ha intervistato in esclusiva Pasquale Padalino, allenatore e ex calciatore in piazze blasonate quali Fiorentina e Inter.

Cominciamo subito dalla Fiorentina: l’ha convinta, sin qui, il lavoro di Italiano?

“Molto. Secondo me gli va fatto un plauso. Propone un calcio stimolante e soprattutto propositivo. Quello che ci vuole in una piazza come Firenze”.

 (Getty Images)

Piazza di Firenze che conosce come le sue tasche. A tal proposito: quale consiglio si sente di dare al giovane Vlahovic?

“Secondo me deve ricercare maggiore serenità. Gli consiglierei di provare a ricucire con l’ambiente. Per me è molto promettente, ma può e deve ancora migliorare. In un clima simile è difficile che possa continuare a crescere e consolidarsi”.

Ha giocato anche nel Bologna: è finito il ciclo di Mihajlović?

“Sinisa è un grande allenatore e sa come uscire dai momenti di difficoltà. Semplicemente, dopo tanti anni con lo stesso allenatore, la squadra può essersi fisiologicamente adagiata. Ma il Bologna uscirà da questa situazione”.

Qual è la sua chiave di lettura rispetto a quanto accaduto in Inter-Juventus? C’era il rigore su Alex Sandro?

“Secondo me vanno fate delle valutazioni generali, al di là del singolo episodio”.

Ossia?

“Per me ci sono problemi di tempistica. Perché a volte il Var chiama l’arbitro di campo e altre no? In quali casi il Var è chiamato a intervenire subito? Sono tutti nodi da sciogliere. Altrimenti ci saranno sempre le solite polemiche”.

Chi si contenderà, a suo giudizio, lo scudetto?

“Mi sembra che Napoli e Milan siano ben lanciate. Poi occhio all’Inter”.

La Juve?

“Se mette a posto qualcosa in mezzo al campo a gennaio può rientrare. Vedo più staccata, quest’anno, l’Atalanta”.

La convince il livello del campionato di Serie B?

“Secondo me si è abbassato parecchio post Covid. A fare la differenza, a mio avviso, è il calore delle piazze. Una volta c’era più tecnica”.

 (Getty Images)
tutte le notizie di