Palermo, Baccaglini: “In estate porto la squadra a New York. Con Thais ci trasferiremo a Mondello”

Le parole del presidente del club rosanero in un’intervista a La Gazzetta dello Sport

di Redazione ITASportPress

Lunga intervista a “La Gazzetta dello Sport” per il presidente del Palermo, Paul Baccaglini. L’italo-americano racconta la sua storia: “Mi sono buttato nel trading. Avevo messo da parte un piccolo capitale. Ho studiato, viaggiato, mi sono messo al computer, ho fatto pure i corsi on line. Ore e ore sui mercati americani ed europei. La geometria mi è sempre piaciuta e apprezzavo Cartesio e la sua teoria del metodo”.

MONDELLOIo Thais e sua figlia ci trasferiremo a Milano. Prenderò, comunque, casa a Mondello. Non sono una meteora e neppure, come dicono, uno che sta tre mesi fino alla retrocessione a fare da parafulmine e poi torna Zamparini. Voglio vivere squadra e città.

ZAMPARINICon Zamparini mi ha messo inizialmente in contatto Frank Cascio. Poi ho conosciuto Angelo Baiguera (braccio destro di Zamparini). Maurizio voleva fare una riorganizzazione totale del suo patrimonio, all’interno del quale c’è pure il Palermo. Era stufo di insulti e pressioni. Stanco. Questa è una collaborazione tra me e lui. Che da ora faccio il presidente. Non si può dire che ho pagato il Palermo una determinata cifra perché gli investimenti verranno fatti quando ci sarà bisogno. Sicuramente per lo stadio che è il mio obiettivo principale e gli incontri istituzionali della settimana scorsa lo dimostrano. […] Io rappresento il fondo Integritas Capital, che funge da tramite per alcuni investitori, ma non è che devono essere svelati i nomi dei componenti. Si lavora in segreto con tanti studi legali. L’idea, ripeto, è riorganizzare la struttura di Zamparini e alla componente protagonismo non ho proprio pensato.

NEW YORK In Italia i club non valorizzano il brand. Ha idea delle potenzialità che ha il Palermo e Palermo? Porterò in estate la squadra a New York. Ma in pochi giorni ho già messo su un progetto che mi sta a cuore: negli uffici dello stadio ospiteremo, in collaborazione con l’Università, giovani studenti che progettano delle start up. Le migliori le faremo nostre.

Screenshot_1

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy