ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Il sogno

Parma, Buffon: “Mi sento più bravo di 12 anni fa e al sesto Mondiale ci penso”

(Getty Images)

Buffon ha detto la sua anche sull'Italia di Mancini

Redazione ITASportPress

A 44 anni Gigi Buffon al Parma sta cercando di dare un contributo di esperienza importante per la risalita in Serie A dei ducali al momento però attardati in classifica. Il portiere gialloblu' oggi ha parlato della sua carriera a "Dribbling" svelando un suo obiettivo. "Rispetto a 12 anni fa, oggi sono più bravo o, perlomeno, incido di più che non vuol dire essere più forte o meno forte".

ITALIA - Buffon poi parla della sua lunga carriera azzurra iniziata in Russia quando rilevò l'infortunato Pagliuca: "È l’unico momento della mia vita in cui non avrei mai voluto giocare – ammette Buffon -. Sono sincero: per le condizioni meteo e per l’importanza della gara. Ma nel momento in cui ho varcato la linea, mi sono detto: ‘Adesso c’è da ballare e da cantare’“. C'è anche un cattivo ricordo con la maglia azzurra che è la serata di Milano con la mancata qualificazione ai Mondiali in Russia 2018: “È stata ed è una cicatrice grande, per me, per l’Italia calcistica e per molti miei compagni con molti dei quali avevo condiviso molto . Però la chiave di lettura è: ‘Vedi Gigi, alla fine se non fosse accaduto quello, tu avresti smesso di giocare. Adesso ho un obiettivo visto che penso a partecipare al sesto Mondiale. Io credo che ce la posso fare. Sto dimostrando che il massimo che si possa fare non sono 5 Mondiali: se ne possono disputare anche 7, considerando quello del 2022 e quello del 2018 che abbiamo perso!»

PLAYOFF - Infine Buffon ha detto la sua sulla Nazionale di Mancini che dovrà vincere i playoff per andare al Mondiale 2022 in Qatar. “Veniamo da una vittoria bella nell'Europeo che ti fa sentire più forte e bisogna sottolineare che, nelle ultime gare, l’Italia ha giocato senza Chiellini, Immobile, Spinazzola e Verratti – ha concluso Buffon -. Quindi un'Italia senza i migliori fatica ma speriamo che a marzo ci saranno tutti".

 (Getty Images)

 

 

tutte le notizie di