Parma, D’Aversa: “La salvezza? Mi sono commosso”

I ducali hanno raggiunto l’obiettivo con la vittoria sulla Fiorentina

di Redazione ITASportPress
D'Aversa

Il Parma è salvo. L’obiettivo, dopo una seconda parte di stagione fatta di sofferenza, è stato raggiunto grazie alla vittoria per 1-0 con la Fiorentina, che ha messo fine alla grande paura. Un traguardo che ha fatto ovviamente felice il tecnico dei ducali Roberto D’Aversa, che ha così parlato ai microfoni di Radio Anch’io Sport.

COMMOZIONE – “Sì, mi sono commosso: in tribuna c’era mio figlio e vedendolo piangere non ho potuto trattenere la commozione. C’è enorme soddisfazione: non abbiamo mai lottato nelle zone basse, ma nel finale, purtroppo, ci siamo ritrovati a soffrire”.

QUOTA SALVEZZA – “La quota salvezza si è alzata a causa di alcune partite, come ad esempio la vittoria dell’Empoli con il Napoli o quella della Spal con la Juventus. Lo scorso anno con 36 punti si era salvi, quest’anno invece con 40 qualcuno ancora rischia”.

CALO – “Nel girone di andata abbiamo fatto qualcosa di incredibile e il successo di Udine, inconsciamente, ci ha fatto un po’ mollare. Nel ritorno ci sono state dinamiche particolari, durante le quali abbiamo perso giocatori importanti: la rosa non è stata mai numericamente completa. In ogni caso, dopo quell’ottima prima parte di stagione, non dovevamo arrivare alla penultima giornata in quella situazione”.

FUTURO – “Ancora con la socierà non abbiamo parlato, ma io non mi sono posto il problema: ho un altro anno di contratto. Bisognerà fare una programmazione con il club: Parma è una piazza importante che merita un miglioramento e tutti noi siamo ambiziosi, quindi credo che non ci saranno problemi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy