Parma, D’Aversa: “Sassuolo insidioso. Gervinho, si riparte da zero”

Parma, D’Aversa: “Sassuolo insidioso. Gervinho, si riparte da zero”

Le parole del tecnico gialloblu

di Redazione ITASportPress

Dopo il bruciante k.o. contro la Lazio, il Parma si rituffa in campionato. I gialloblu sfideranno il Sassuolo. Il tecnico dei gialloblu Roberto D’Aversa racconta le sue impressioni alla vigilia del match: “La lista degli assenti è abbastanza lunga, anche con giocatori importanti. Quello che dobbiamo fare è pensare a chi abbiamo a disposizione per una partita importante. Ci teniamo a portare in campo tutto ciò che abbiamo fatto in questo percorso, quello che è successo in questa settimana, con anche chi è mancato per un allenamento, non mi era mai successo. C’è dispiacere quando i ragazzi si fanno male ma penso che dobbiamo ragionare su chi c’è”.

GERVINHO – “Nel momento in cui si prende una decisione bisogna ripartire da zero. L’unica cosa che devo fare è capire se può partire dall’inizio o subentrare. Nello spogliatoio condivido tutto con loro come se fossero figli, detto questo quello che è accaduto è acqua passata. Devo valutarlo per ciò che fa in campo, lui vi garantisco che ha fatto un passo importante, e deve tornare a fare ciò che ha fatto finora”.

MATCH -“Affrontiamo una partita molto difficile, contro una squadra che viene da dieci punti consecutivi. Qualche difficoltà l’hanno avuta per gli infortuni, ora sono al completo e sono una squadra forte, con alternative pazzesche e giocatori di gamba. Rispetto al girone d’andata, oltre ad aver cambiato modulo, hanno trovato equilibrio e sono migliorati sotto aspetti in cui in passato magari utilizzavano poco come verticalizzazioni. Boga e Berardi sono bravi in più cose, è una squadra insidiosa. Non ci possiamo permettere di affrontare la partita senza le nostre armi: intensità, prestazioni, determinazione. Non sempre l’ottima prestazione non ti porta un risultato positivo, miglioriamo ciò che non è andato con la Lazio. Cerchiamo di sfruttare le occasioni, non ci siamo mai tirati indietro e per me è un piacere”.

LAZIO -“Alla ripresa degli allenamenti abbiamo parlato soprattutto delle situazioni da migliorare. La situazione del gol si poteva fare meglio, alcune situazioni dovevamo essere più determinati, ma faccio fatica a rimproverare Gagliolo che gioca con un’infrazione alla costola. Devo lavorare dove posso migliorare, per gli arbitri ci sono persone competenti, non dobbiamo essere noi a dare giudizi. I miei ragazzi non hanno preso ammonizioni nonostante tutti, c’è una figura importante come Pinzani ma è frutto del lavoro dei miei ragazzi. Se c’è un episodio dubbio noi non protestiamo è perché nelle riunioni diciamo che deve parlare il capitano, e voglio si continui così. Noi siamo abituati a migliorare noi stessi, riportare episodi che non esistono non fa parte del nostro costume. Mi ha dato fastidio quando Inzaghi ha parlato dell’episodio di Correa, ma non faccio polemica”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy