Parma, Sepe spiega le ore prima del k.o. contro l’Udinese: “In ansia per colpa delle positività al coronavirus”

Il portiere ducale dopo il 3-2 subito in campionato

di Redazione ITASportPress

Non vuole trovare scuse alla sconfitta subita nei minuti finali contro l’Udinese, ma Luigi Sepe, portiere del Parma, intercettato dai microfoni Sky, ha voluto spiegare i momenti difficili vissuti dalla sua squadra nelle ore precedenti alla partita. In casa ducale, infatti, nella giornata di sabato sono stati riscontrati dei casi di positività al coronavirus e anche a seguito dell’ultimo giro di tamponi, nelle prime ore della domenica, ne è sorto uno nuovo generando, evidentemente, tanta preoccupazione.

Sepe: “In ansia per via dei casi di coronavirus”

Udinese-Parma (getty images)

“Sono state ore complicate, perché giorno dopo giorno ci sono stati dei positivi ed eravamo con l’ansia di avere questo virus”, ha detto Sepe. “Certo, a preparare la partita ci pensa il mister, eravamo undici in campo e da quel momento lì abbiamo pensato solo a quello però…”. “Una buona gara nonostante tutto? Secondo me no. Contro l’Udinese nella scorsa stagione abbiamo fatto due vittorie. Abbiamo diverse attenuanti tra Covid-19 e infortuni ma in campo eravamo gli undici dell’anno scorso. Chi è entrato ci ha dato una mano ma non siamo stati bravi a portare a casa un risultato utile. Il perché non ci siamo riusciti lo scopriremo in settimana, ci lavoreremo”.

E in vista futura: “Dobbiamo cercare di risalire in classifica e di fare gruppo. Chi ha il Covid-19 tornerà e ci darà una mano. Lo Spezia settimana prossima? Dobbiamo vincere a tutti i costi perché sono tre punti importantissimi ai fini della classifica finale”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy