Pereira e il trasferimento all’Inter: “L’errore più grande della mia carriera”

Pereira e il trasferimento all’Inter: “L’errore più grande della mia carriera”

Attualmente l’ex nerazzurro milita nel River Plate

di Redazione ITASportPress

Da punto di riferimento al Porto a grande delusione con la maglia dell’Inter. L’avventura italiana di Alvaro Pereira era iniziata con discrete aspettative, ma si è presto rivelata assai difficoltosa. L’ex nerazzurro ha spiegato a Record i motivi che lo hanno spinto a lasciare il Portogallo per trasferirsi a Milano nell’estate 2012: “All’epoca Cristian Rodriguez e Fucile se n’erano andati. Avevo discusso con Vitor Pereira, anche se si trattava di una questione prettamente calcistica. Dissi che sarei rimasto al Porto, ma anche che con una buona offerta sarei potuto andare via. Il livello era alto, ma per poter pensare di vincere la Champions dovevamo rinforzarci bene. Io volevo vincere, ma presto capii che il Porto puntava maggiormente ad affermarsi in patria cercando di vendere giocatori più che comprarne. A quel punto dissi che avrei preferito andarmene. Quello, comunque, fu l’errore più grande della mia carriera”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy