Pruzzo boccia Nainggolan: “Notte del 31 di inaudita gravità. Adesso la Roma che farà?”

Nainggolan la notte di Capodanno ha festeggiato l’arrivo del 2018 in maniera esagerata

di Redazione ITASportPress

Tante polemiche in queste ore sul comportamento del centrocampista giallorosso Radja Nainggolan che è stato visto in discoteca in preda al fumo e all’alcool la notte di Capodanno. Che al belga piaccia bere qualche bicchiere in più e fumare non è un mistero, lui stesso lo ha raccontato più volte, ma nella notte di San Silvestro, il centrocampista giallorosso ha pubblicato vari video su Instagram, seguiti in tempo reale da migliaia di persone, in cui oltre a brindare ripetutamente e a fumare, gioca una partita di paddle con gli amici dicendo mentre ride: “Sono ubriaco fracico” e poi bestemmia più volte. Come sempre in questi casi, il video è finito sul web e poi su vari portali d’informazione, cosa che Radja non ha gradito: “Anche a Capodanno pensate a fare le notizie… auguro un buon anno a tutti tranne a quelli… fatevi una vita”. L’ex attaccante della Roma Roberto Pruzzo ha detto la sua sull’episodio: “Su Nainggolan vediamo come si comporteranno i dirigenti della Roma, inutile parlarne ancora. Quanto successo è di una gravità inaudita. Il terzino destro? Io mi terrei Florenzi e cercherei di trovare le giuste alchimie tra quelli dell’attacco. Non è Schick il problema della Roma, non vorrei che lo facessero diventare un caso. Rispetto a Roma e Lazio, l’Inter ha una rosa nettamente inferiore. Se non sfruttano il mercato, i nerazzurri rischiano di rimanere col cerino in mano arrivando quinti in classifica”, queste sono state le parole dell’ex bomber giallorosso Roberto Pruzzo ai microfoni di Radio Radio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy