Radovanovic: “Coronavirus peggio della guerra. Nemico che non vedi e non puoi fare niente…”

Radovanovic: “Coronavirus peggio della guerra. Nemico che non vedi e non puoi fare niente…”

Il centrocampista del Genoa e il Covid-19

di Redazione ITASportPress

Il centrocampista del Genoa Ivan Radovanovic ha parlato ai microfoni de Il Secolo XIX in merito all’emergenza coronavirus e al modo di affrontare questo momento di vero pericolo. Il calciatore del Grifone ha confidato le sue paure descrivendo il Covid-19 peggio di una guerra.

NEMICO INVISIBILE – “Io sto con la famiglia per fortuna. Vedo che tanti miei compagni sono da soli, le loro famiglie magari sono in altre città e mi dispiace tanto per come soffrono”, ha spiegato Radovanovic. “Con la squadra ci sentiamo ogni giorno in chat, i contatti sono continui, anche con il mister, i preparatori e il team manager Pellegri. Coronavirus? Quando c’era la guerra c’erano le bombe, ti dovevi nascondere e potevi solo pregare. Adesso c’è questo nemico che non vedi, non senti però ti fa male e tu non puoi fare niente. Credo sia peggio della guerra, è una paura nuova e spaventa ancora maggiormente. Bisogna prendere sul serio questa vicenda e ascoltare i consigli dei medici e delle autorità”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy