ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Serie A

Roma, El Shaarawy: “Mourinho mi chiede aggressività, siamo fiduciosi”

El Shaarawy (getty images)

Stephan El Shaarawy fa il punto in casa Roma, a partire dai primi mesi della gestione di José Mourinho

Redazione ITASportPress

Stephan El Shaarawy sta vivendo un buon momento di forma alla Roma. Merito anche di José Mourinho, che lo ha rilanciato prontamente. Proprio del tecnico portoghese, l'esterno giallorosso ha parlato nel corso di un'intervista rilasciata ai canali ufficiali del club capitolino: "Il suo arrivo era del tutto inaspettato. Ma poi ho capito che la società stava lavorando su un progetto serio e ambizioso. È un progetto a lungo termine, è vero, ma noi siamo professionisti e dobbiamo impegnarci fin da subito per trovare dei risultati positivi nel giro di poco tempo. E avere un allenatore come lui ti stimola tantissimo a dare sempre qualcosa in più. È un grande motivatore e ha creato un rapporto con tutti qui a Trigoria, non solo con i giocatori. È un piacere ascoltarlo, sa caricarti nella maniera giusta. Ha un contratto di tre anni e speriamo di averlo più a lungo possibile con noi. Mi sta dando tanto. Con lui ho avuto una grande sintonia da subito e anche con il suo staff, molto preparato, che noi seguiamo molto. Navighiamo tutti nella stessa direzione e questa è la cosa più importante. Facciamo gruppo, siamo uniti, lavoriamo tutti per il bene della Roma e non per gli interessi del singolo. Nello specifico mi chiede di fare tanta aggressione e pressione nella fase di recupero palla. Mi chiede di aiutare anche in fase difensiva. Vuole abnegazione da parte di tutti nel recupero del pallone".

 Stephan El Shaarawy, Roma (Getty Images)

FIDUCIA

Poi El Shaarawy guarda al momento della Roma, reduce da due sconfitte consecutive: "C’è grande fiducia. Anche negli scontri diretti persi, abbiamo dimostrato che comunque delle cose buone le abbiamo fatte. Siamo stati anche penalizzati dagli episodi, è vero, ma siamo i primi a essere consapevoli che potevamo fare più male alle squadre che in questo momento sono più in alto di noi".

tutte le notizie di