ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Serie A

Roma, Mourinho: “Juve da titolo, ma non c’è una sfida personale con Allegri”

(Getty Images)

Il tecnico José Mourinho analizza l'avvicinamento della Roma alla sfida contro la Juventus

Redazione ITASportPress

José Mourinho ritrova la Juventus, una delle avversarie storiche durante la sua esperienza all'Inter. Ora il tecnico portoghese prova a superare i bianconeri a domicilio, portando alla vittoria la Roma. Queste le sue parole in conferenza stampa: "Juventus da titolo? Questa è una domanda per Max, ma dico di sì. E' una squadra fortissima e che gioca sempre per vincere le partite e il campionato. Non è una squadra di 11 bravi giocatori, ma hanno più di venti calciatori bravi ed esperienza. Anche l'allenatore ha tanta esperienza. La Juve è una candidata forte. Non è una sfida tra me e lui. E' Juventus-Roma e in passato era Manchester-Juve. Mi farà piacere salutarlo prima della partita e dopo. C'è rispetto e stima, siamo stati tante volte insieme nelle riunioni Uefa. Non posso dire che sia una grande amicizia, ma mi piace come persona. Abbiamo un buon rapporto. Sono felice che è tornato a lavorare perché un allenatore con lui ha fatto troppa vacanza".

 Mourinho (getty images)

RISPETTO

L'ultima volta che Mourinho ha messo piede allo Stadium è stato fortemente fischiato e criticato. In quell'occasione, il portoghese festeggiò polemicamente la vittoria del suo Manchester United: "Magari l'accoglienza sarà la stessa di sempre o diversa. Questo non lo so. Quando l'ultima volta alla fine della partita ho avuto una reazione, che poi è stata molto criticata. Sinceramente mi è sembrato strano perché alla gente è rimasta impressa quella risposta emozionale di dieci secondi dimenticando novanta minuti di partita. Oggi si parla di tanto di rispetto, ma quella volta non è accaduto...".

tutte le notizie di