Roma, Smalling rivela: “Volevo andare avanti a studiare, il calcio era un’alternativa”

Roma, Smalling rivela: “Volevo andare avanti a studiare, il calcio era un’alternativa”

Il difensore della Roma ha parlato di quelli che erano i suoi piani rispetto al calcio.

di Redazione ITASportPress

Chris Smalling è sicuramente uno dei giocatori più positivi della Roma. Nonostante il periodo poco fortunato, il centrale inglese ha sempre offerto prestazioni di spessore e livello. I difensore è arrivato in estate dopo 9 anni al Manchester United e si è preso subito la maglia da titolare accanto al giovane Mancini. Durante un’intervista rilasciata a WorldSoccer, il giocatore ha parlato proprio del trasferimento, ma non solo.

ROMA – “Il giorno del mio trasferimento ero un po’ scoraggiato. Non era semplice lasciare di punto in bianco il Manchester dopo nove anni. Ma al tempo stesso ero anche emozionato e ho deciso di andare alla Roma per non avere rimpianti. E la mia avventura qui sta andando meglio di quanto potessi immaginare”.

STUDI – “Ero stato chiamato dal Fulham a diciotto anni, in pochi hanno un contratto a quell’età. Ma avevo anche un buon livello di istruzione e una borsa di studio: per me infatti l’università era il piano A, mentre il calcio era il piano B”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy