ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

PRESENTE E FUTURO

Sampdoria, Candreva: “Qui sono rinato. Nazionale? Ne sarei onorato…”

Candreva (getty images)

Parla l'esterno blucerchiato

Redazione ITASportPress

Le opportunità di risalita della Sampdoria passeranno certamente, ancora, dai piedi e dalle giocate di Antonio Candreva. Ancora contro la Lazio le cose non saranno differenti e l'ex biancoceleste è pronto ad essere decisivo. Intervistato dal Corriere dello Sport in vista del match odierno, l'esterno italiano si è soffermato sul campionato e non solo...

ALLA SAMP - “Sono felice del mio rendimento, qui sono rinato. Se penso alla squadra ora stiamo vivendo qualche difficoltà, ma la passione per il calcio è immensa. C’è entusiasmo e voglia di fare bene, ci sono tutte le condizioni per fare un ottimo campionato". E ancora: "Sono andato via dall’Inter al termine di un mercato chiuso il 5 ottobre. Tutto di corsa, senza ritiro estivo. L’anno scorso sia io che la Samp siamo venuti fuori nella seconda metà del campionato, chiudendo al nono posto con 52 punti. Ora dobbiamo cercare di essere più costanti ma sono convinto che abbiamo la possibilità di ripeterci".

PASSATO - Sulla Lazio e il rapporto con Reja, tecnico che lo ha voluto: "Mi ha voluto bene sin dall’inizio. Ha creduto in me dopo un impatto complicato dal punto di vista ambientale e in campo. Ero giovane, avevo 24 anni. Reja mi trasmetteva tranquillità e mi toglieva pressioni anche se le cose non erano iniziate bene. Poi è stata fondamentale l’idea di collocarmi sulla fascia destra, dov’è iniziato il mio vero percorso".

NAZIONALE - Le prestazioni di Candreva non possono essere passate inosservate al CT dell'Italia Mancini: "Se penso alla Nazionale? Sarei onorato e orgoglioso di far parte di un gruppo che ha vinto l’Europeo, indossando di nuovo una maglia gloriosa. E’ la nostra Nazionale. Siamo tutti un blocco unico quando scende in campo".

 Candreva (getty images)
tutte le notizie di