ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

LE PAROLE

Sampdoria, ecco l’ambientalista Thorsby: “Il calcio può cambiare il mondo”

Thorsby (getty images)

Le parole del giocatore blucerchiato

Redazione ITASportPress

Morten Thorsby, centrocampista della Sampdoria, è noto per la scelta di vestire il numero 2 in solidarietà con i movimenti ambientalisti. In un'intervista a Dazn ha parlato del suo amore per la natura e della lotta al cambiamento climatico. Queste le sue parole:

L'AMORE PER LA NATURA - "Nei miei day off qui a Genova, se è una bella giornata vengo in spiaggia, ma mi piace molto anche andare in montagna. Quando vado in mezzo alla natura cerco sempre di fare la mia parte e se trovo qualche rifiuto in giro lo raccolgo. Il fatto di essere cresciuto in Norvegia ha favorito il mio amore per la natura. Sono cresciuto tra foreste, mare e montagne. Quando sono arrivato in Italia, poi, ho capito che l’ambiente è fondamentale: senza la natura noi non possiamo vivere. Dico sempre che il mio impegno per la natura è come una sorta di affitto che pago per abitare qua. Siamo fortunati, viviamo vite belle ma sappiamo anche che dopo di noi verranno altre generazioni. Ho scelto il 2 perché è un simbolo dell’Accordo di Parigi di sette anni fa: dobbiamo limitare il riscaldamento globale a massimo 2 gradi".

IL CALCIO - "Penso davvero che il calcio possa cambiare il mondo. Ci sono più di 4 miliardi di tifosi in tutto il mondo. È il fenomeno sociale più grande al mondo. È difficile capire quanto sia grande il calcio, ma è qualcosa di pazzesco. Io penso che tutti, dai giocatori ai tifosi fino ai giornalisti, possano fare la differenza.  Il cambiamento parte con il primo passo verso la consapevolezza: prima bisogna capire, poi si può provare a cambiare. Con i miei compagni sta funzionando, sia con i giovani sia con gli adulti. Secondo me molti calciatori stanno capendo che dobbiamo cambiare. Io parlavo di queste cose già 7 anni fa e all’epoca tutti ridevano, invece adesso tutti mi ascoltano di più e il cambiamento sta avvenendo. Il calcio gioca la sua partita per l’ambiente su due campi. Un campo è quello dell’impatto ambientale del sistema calcio: i viaggi, gli stadi, l’abbigliamento e tutto ciò che si può cambiare. L’altro campo è quello rappresentato dall’influenza che il calcio ha sui tifosi. Pensiamo a tutte le persone, anche giovani, che guardano il calcio: in questo senso possiamo portare loro un valore positivo".

 Thorsby (getty images)

 

 

tutte le notizie di