Sampdoria, Ferrero: “Bolla in Serie A? Non inventiamo cose. Il tampone possono metterselo…”

Il patron blucerchiato sul coronavirus e il mondo del calcio

di Redazione ITASportPress
Ferrero

Intervenuto nel corso della trasmissione The Breakfast Club su Radio Capital, il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero ha commentato alcuni aspetti del calcio e non solo, relativamente all’emergenza coronavirus.

Sampdoria: “Bolla in Serie A? Non inventiamo cose”

Ferrero Sampdoria
Ferrero (getty images)

“Rispetto il coronavirus che è un mostro ma abbiamo in mezzi per superarlo. Di Coronavirus non si muore, rispettiamo la malattia ma non enfatizziamo”, ha esordito Ferrero. “Gli scienziati vanno in televisione e ognuno dice qualcosa di diverso. Il tampone? Ieri ho fatto il tampone perché era ad una riunione ma è una cosa fastidiosissima. Gli scienziati possono metterselo da qualche altra parte“.

E sulla Serie A e i tifosi: “CR7 positivo? Gli faccio gli auguri. Non enfatizziamo tutta questa cosa. La bolla per la Serie A? Non ci inventiamo cose che non esistono. Gli stadi possono restare aperti al 30%. L’incertezza uccide le menti delle persone. Tra un po’ chiuderemo gli ospedali per il corpo e riempiremo quelli per la testa. Io sono stato costretto a chiudere i cinema, ora tutti questi problemi con il calcio. Così fermano la vita”.

Poi una battuta (ma neanche tanto…): “Io sindaco di Roma? Vincerei a mani basse… matematico. Cosa direi ai cittadini romani? Chiudere la Cristoforo Colombo e rifare l’asfalto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy