ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

EX

Sampdoria, l’ex Volpi: “Non abituata a lottare per salvezza. Quagliarella farà la differenza”

Volpi (getty images)

Parla l'ex storico capitano blucerchiato

Redazione ITASportPress

L'ex storico capitano della Sampdoria Sergio Volpi ha parlato della stagione dei blucerchiati e del momento in campionato che vede la squadra di Giampaolo lottare per la salvezza. La prossima sfida importantissima contro il Venezia potrebbe dire molto del proseguimento dell'annata. Lo sa bene l'ex giocatore che a Il Secolo XIX ha parlato anche del match del weekend.

COL VENEZIA - "La Sampdoria deve fare il suo gioco, scendere in campo e far capire subito che vuole vincerla, metterci cattiveria agonistica e lottare su ogni pallone perché gli episodi sono decisivi", ha detto Volpi sulla gara col Venezia. "Poi se non riesci a vincere può andare pure il pari ma devi partire per far valere la tua maggiore forza. Sulla carta la Samp è più forte ma la differenza la faranno gli stimoli. Il Venezia ha un bel tifo, ma ci saranno tanti tifosi della Samp, a dare forza ai blucerchiati"

QUAGLIARELLA - "Ho giocato con Fabio, lui è importantissimo in campo e nello spogliatoio, conosce più di altri il mondo Samp. Se sta bene fisicamente e mentalmente è fondamentale: nelle prossime farà ancora la differenza. Magari sui 90 può fare un po fatica ma lui può inventare la giocata in ogni istante: ci punterei ancora tanto".

SALVEZZA - "Quando ti trovi in certe situazioni e non sei abituato a lottare per salvarti è dura. Nessuno immaginava che la Samp potesse essere lì ora, come valore per me potrebbe essere oltre i 30 punti. Forse la situazione societaria non ha dato tranquillità. Sono fuori, non è facile capire quale è il problema ma le qualità non si discutono, ora bisogna fare gruppo".

 Quagliarella (getty images)
tutte le notizie di