Sampdoria, Ranieri: “Curioso di vederci contro l’Atalanta: segnano tanto, vanno fermati”

Sampdoria, Ranieri: “Curioso di vederci contro l’Atalanta: segnano tanto, vanno fermati”

Le parole del tecnico in conferenza

di Redazione ITASportPress

Quasi vigilia di campionato per la Sampdoria di Claudio Ranieri chiamata a confermare la vittoria nel turno precedente anche nel match contro l’Atalanta. L’allenatore ha parlato in conferenza stampa ai media presenti in vista della gara di domenica pomeriggio. Ecco le sue parole: “I punti fatti con la Spal sono stati importanti per classifica e morale, i ragazzi stanno recuperando fiducia in se stessi. Dobbiamo però guardare oltre adesso, perché arriva l’Atalanta a Marassi, squadra che sta facendo cose meravigliose: segnano a raffica, bisogna essere bravi a fermarli. Sono sinceramente curioso di vedere quale sarà la nostra reazione. Tutti i giocatori della mia squadra sono validi, quando scelgo la formazione lo faccio pensando a come poter mettere in crisi gli avversari, non guardando né età né il contratto”.

Infatti, sul giovane Thorsby: “Lo avevo visto bene in allenamento, mi ha sbalordito in una partitella. È un esempio ottimo, non sta mai fermo, è colui che con la Spal ha corso più di tutti, mostrando qualità e quantità. Per noi è molto importante creare feeling fra squadra e allenatore, mi auguro che sia positivo fino alla fine dell’anno”.

Sull’astinenza da gol di Quagliarella: “Utilissimo per esperienza e sono convinto che farà tantissimi gol. Ci tiene moltissimo a giocare, ma sa che se anche salta una partita non è la fine del mondo”.

Su Caprari: “Col Bologna mi aveva lasciato con l’amaro in bocca, mentre con la Spal è stato vispo. L’importante è lottare, questa voglia di combattere ci dev’essere sempre, indipendentemente dalla qualità tecnica di un giocatore”.

Sui singoli dell’Atalanta: “Ilicic è grandissimo campione, Muriel rientra e a Genova lo conoscono bene… Non sentono la fatica, corrono più nella ripresa che nel primo tempo”.

Sui tifosi: “Sono vitali, il nostro ossigeno. Non hanno apprezzato il pari col Lecce, ma sono sempre vicini a noi e cercheremo di lottare sempre per portarci su in classifica. Rispettiamo l’Atalanta, ma non ci fermeremo e non molleremo di un centimetro. Serve andare al di là del risultato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy