ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

PRESENTE E FUTURO

Sampdoria, Sabiri: “Zidane e Ronaldinho mia ispirazione. Vorrei il Mondiale col Marocco”

Sampdoria Sabiri (getty images)

Parla il fantasista blucerchiato

Redazione ITASportPress

Pensa al presente, che si chiama Sampdoria, ma guarda al futuro, che porta dritto al Mondiale col Marocco. Abdelhamid Sabiri si racconta a Fanpage.it soffermandosi sul suo approdo in Serie A e sulla sua voglia di fare bene con la squadra blucerchiata.

IMPATTO - "Prima di tutto sono molto felice di essere qui. Il mio obiettivo è sempre quello di aiutare la squadra: è quello che sto cercando di fare ed è quello per cui mi sto allenando. In questo momento sono molto felice di essere qui e di poter aiutare la squadra", ha detto Sabiri. Sulla differenza di calcio tra Germania e Italia: "Penso che siano tre leghe completamente diverse. La Bundesliga è un campionato diverso dalla Premier League e anche da quello italiano ma penso che la Serie A sia il calcio che mi si addice di più: per questo sono molto felice di essere qui. È un calcio tecnico con molta tattica e penso di avere molto da migliorare, anche con il nostro allenatore che è molto attento a tutti i dettagli. Per questo sono felice di essere qui".

PERSONALE - Per Sabiri, la Sampdoria non è la prima esperienza italiana: "Ascoli? Una bella esperienza e mi ha fatto piacere giocare lì. Mi ha aiutato molto il presidente Pulcinelli". Sugli idoli: "Zidane e Ronaldinho sono i miei calciatori preferiti. Mi piace anche Cristiano Ronaldo ma i miei preferiti restano Zizou e Dinho".

FUTURO - Uno sguardo anche al futuro: "Penso step by step, non guardo troppo lontano. Il primo obiettivo è diventare un calciatore importante della Sampdoria. Mi piacerebbe giocare il Mondiale con il Marocco ma devo fare bene qui per poter essere preso in considerazione".

 Sampdoria Sabiri (getty images)
tutte le notizie di