Sassuolo, Berardi espulso per proteste: rischia stangata

Sassuolo, Berardi espulso per proteste: rischia stangata

L’attaccante verso almeno 3 gare di stop

di Redazione ITASportPress

Domenico Berardi è stato espulso in Genoa-Sassuolo, al termine della partita. L’attaccante neroverde, non inquadrato dalla telecamere, ha esagerato con le proteste nei confronti dell’arbitro Irrati ed è stato espulso con un cartellino rosso diretto. La comunicazione di tale provvedimento è arrivata dal sito ufficiale della Lega Calcio ad un’ora dalla fine della sfida. Ora il bomber rischia una lunga stangata.

EPISODIO – Tutto parte dalle emozioni degli ultimi minuti della partita di Marassi: prima il rigore di Criscito, poi il pari di Obiang. Ma all’87’ quando Pandev realizza la rete del definitivo 2-1 a favore del Genoa, la panchina degli emiliani protesta per un precedente evidente fallo di Criscito su Berardi, che aveva dato il via al contropiede decisivo. La VAR ha però confermato il gol e la partita è terminata sul punteggio di 2-1 scatenando le polemiche. Tra queste, proprio quelle di Berardi che ha portato il direttore di gara a mostrargli il cartellno rosso. Un episodio inizialmente sfuggito alle telecamere ma che dopo il referto della Lega Calcio porterà, quasi certamente, ad una squalifica di almeno 3 giornate.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy