Sassuolo, Carnevali: “Felice del pari con la Juventus. Esordio Turati? Avrebbe fatto felice la famiglia Squinzi…”

Sassuolo, Carnevali: “Felice del pari con la Juventus. Esordio Turati? Avrebbe fatto felice la famiglia Squinzi…”

“De Zerbi? Avrà grande futuro in un club importante”.

di Redazione ITASportPress

Giovanni Carnevali, ad del Sassuolo, ha parlato a Radio Anch’Io Sport del club neroverde dopo l’ottimo pareggio contro la Juventus, di mercato e non solo. Ecco le sue parole:

STORICO – Contro i bianconeri ha esordito Stefano Turati: “Per noi è stata una grande soddisfazione. Non solo il 2-2 contro la Juventus ma proprio la prestazione. L’abbiamo scoperto grazie al nostro responsabile, Palmieri, e ha fatto tutta la gavetta diventando il portiere della Primavera. Con l’infortunio di Consigli e Pegolo è toccato a lui. Anche il coraggio di De Zerbi. Adesso Turati tornerà in Primavera. Sono sicuro che sarò molto soddisfatto del suo percorso. Ha dei portieri davanti che gli possono insegnare tanto”. “Credo che il suo esordio avrebbe fatto felice la famiglia Squinzi”. “La Juventus? Non brillante come lo è di solito. Forse non ha dimostrato di essere all’altezza del suo valore. Forse qualche giocatore non era in forma. Ma darei valore anche alla nostra prova”.

SQUINZI – “Ci ha lasciato una grandissima persona. Non solo il dottor Squinzi ma anche sua moglie. Dietro c’è una grande famiglia e tutti hanno voglia di portare avanti il progetto Sassuolo. Credo che la volontà della famiglia sia quella di continuare. In questi giorni sono molto presenti e c’erano anche a Torino”. “Chi prende le decisioni adesso? Il nostro modo di lavorare non deve cambiare. La gestione è manageriale. Squinzi dava la possibilità di lavorare tutti. Io sono a capo di questo progetto ma lo faccio con tutto. Adesso mi manca la persona che mi ascolta e che mi dà consigli”.

DE ZERBI – “Abbiamo fatto la scelta di De Zerbi per le sue caratteristiche e il suo modo di pensare che è simile al nostro. Sta facendo un ottimo lavoro. Roberto è uno degli allenatori più giovani della Serie A ma si vede la sua mano. Credo che in un campionato così serva avere una società che lasci libertà al proprio mister e alla squadra. Sono sicuro che De Zerbi avrà grande futuro in un club importante. Magari rischia un po’ ma forse è la strada giusta”. “In Serie A credo sia cambiata la mentalità. C’è voglia di ringiovanire”.

BERARDI E BOGA – “Siamo contenti. Sta facendo un campionato di grandissima qualità. Purtroppo si è fatto male. Avrà modo di recuperare. Anche in ottica Nazionale. Era stato convocato ma poi si è infortunato. Domenico ha doti incredibili”. “Boga? In partenza a gennaio? No, assolutamente. Non siamo abituati a vendere a gennaio. Vogliamo portare la squadra fino alla fine. Al massimo la rinforziamo. Non esiste cifra che ci possa far cambiare idea”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy