Sassuolo, De Zerbi ci crede: “Gara spartiacque. Ora puntiamo all’Europa”

Sassuolo, De Zerbi ci crede: “Gara spartiacque. Ora puntiamo all’Europa”

Le parole del tecnico neroverde

di Redazione ITASportPress
De Zerbi

Il Sassuolo supera il Lecce nel trentesimo turno del campionato italiano. Gli emiliani si portano in nona posizione e intravedono da vicino la zona Europa League. Un traguardo che fa decisamente gola. Il tecnico dei neroverdi Roberto De Zerbi analizza la prestazione dei suoi uomini.

Roberto De Zerbi, Sassuolo (Getty Images)

LE PAROLE DI DE ZERBI

Roberto De Zerbi analizza la vittoria del suo Sassuolo ai danni del Lecce ai microfoni di Sky Sport: “Ci perdiamo in un bicchiere d’acqua. Siamo partiti bene e poi dopo due palloni forzati siamo andati a subire un gol evitabile. Devo fare i complimenti al Lecce perché ci ha messo in difficoltà. Per noi era una partita spartiacque perché ci permette di archiviare la lotta per la salvezza. So che siamo salvi e ora vogliamo prenderci un posto al tavolo con quelli forti. Possiamo mettere in difficoltà da tutti. Vogliamo misurarci con le ambizioni perché la nostra squadra è davvero forte. Attacco super? Certo, ma la difesa è da piccola. Dobbiamo mettere la stessa voglia di segnare anche in difesa. Se riuscissimo a sistemare questo aspetto, potremmo diventare una squadra completa. Se continuiamo a giocare con questo spirito si può fare tutto. La squadra è forte grazie a tutta la rosa. Oltre alle parole contano i fatti. Ho deciso di rimanere perché questa squadra non ha dato ancora tutto. Mi ritengo un privilegiato. L’Atalanta non conosce partita amichevole, è sempre forte. Questa è identità vera. Altre volte mi è capitato di andarmene senza aver concluso un progetto. Qui sono contento, la società è seria. Non capisco dove dovrei andare…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy