Sassuolo, De Zerbi: “Dare continuità sul piano dell’atteggiamento. Caputo torna a disposizione”

Sassuolo, De Zerbi: “Dare continuità sul piano dell’atteggiamento. Caputo torna a disposizione”

Il tecnico neroverde ha parlato alla viglia della gara con il Bologna

di Redazione ITASportPress

Vigilia di campionato per il Sassuolo, che domani, alle 20.45, ospiterà al Mapei Stadium il Bologna. Una gara che è stata così presentata dal tecnico neroverde Roberto De Zerbi in conferenza stampa.

BOLOGNA – “Vogliamo continuare sulla scia di Lecce, dove abbiamo fatto vedere cose positive, anche se non è stata la partita migliore della mia gestione. Bisogna dare continuità sul piano dell’atteggiamento. Ci manca una partita da recuperare e vincendola saremmo all’undicesimo posto. Dovremo mettere in campo il giusto mix tra voglia di fare tre punti ed attenzione, giocando con coraggio e ignoranza calcistitica. Loro hanno un’identità forte, con ottime individualità all’interno di un buon collettivo. Hanno coraggio e identità, li ammiro per questo. Io, però, essendo innamorato dei miei calciatori, mi concentro su di noi, pensando a come poter impensierire gli avversari”.

ASSENZE – “Rientreranno Caputo e Magnanelli, mentre Marlon è da valutare. Bourabia dovrebbe venire in panchina, mentre tutti gli altri sono out. In ogni caso non mi sentirete mai lamentarmi delle assenze, perché credo che la nostra rosa sia forte in tutti gli effettivi. Chi c’è non ha meno qualità degli infortunati”.

VITTORIA – “Vincere è sepre importante, bisogna capire come arrivare al successo. Bisogna creare le giuste condizioni come fatto nel secondo tempo con il Lecce. Dietro non vanno commessi errori”.

BILANCIO – “Avremmo meritato qualche punto in più, abbiamo preso delle scoppole che ci hanno condizionato, come quelle con Roma e Atalanta. Abbiamo molti nuovi: non è facile portare tutti sulla stessa lunghezza d’onda”.

BERARDI – “A Lecce e con la Fiorentina non era brillantissimo, ma se sta bene gioca sempre. Correre non lo spaventa, più agonismo mette nella partita più è determinante. E’ un titolare assoluto”.

LOCATELLI – “E’ anche lui un titolare assoluto, ma dietro ci sono dei centrocampisti di livello assoluto”.

KYRIAKOPOULOS  – “A Lecce ha fatto bene, ora capisce l’italiano a differenza di quando è arrivato. Dal punto di vista della personalità è stato il migliore in campo, adesso deve dare continuità: domani gioca”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy