Sassuolo, De Zerbi: “Il Crotone va preso con le molle. Adesso gli altri club ci rispettano, sappiamo di essere forti”

Le parole del tecnico del Sassuolo

di Redazione ITASportPress

Roberto De Zerbi, tecnico del Sassuolo, ha parlato in conferenza stampa in presentazione alla partita di domani contro il Crotone di Stroppa.

LE PAROLE DI DE ZERBI

De Zerbi, getty images

“Ripartiamo dalla partita vinta contro lo Spezia che l’altro giorno è andando a vincere ad Udine, dimostrando di essere una squadra di tutto rispetto. Contro di loro abbiamo fatto bene e potevamo segnare ancora di più” – ha spiegato De Zerbi. “Boga è ancora infortunato sarà assente”.

SUL CROTONE – “È una partita da prendere con le molle, altrimenti si rischiano brutte figure. Vincere domani ci permetterebbe di approdare a quota 7 punti in tre partite, sarebbe molto importante per il continuo della stagione, non sarà determinante ma sarà una partita in grado in incanalare il nostro campionato. Loro si difendono bassi e ripartono veloci, noi dovremo fare la nostra partita con attenzione”.

I COMPLIMENTI – “La gratificazione degli avversari ci fa piacere, se nessuno ha paura di te vuol dire che hai sbagliato qualcosa. Adesso ci rispettano ma non dobbiamo montarci la testa, dobbiamo continuare a lavorare sodo, cosa che questi ragazzi stanno facendo – ha assicurato l’allenatore del Sassuolo – dobbiamo essere consapevoli che siamo diventati una squadra forte, senza mai dimenticare le scoppole che abbiamo preso in passato.

SQUINZI – Il tecnico bresciano ha voluto ricordare anche lo storico patron neroverde Giorgio Squinzi, scomparso un anno fa: “Ricordo bene le giornate con lui, sembra ancora ieri. Dobbiamo onorarlo con il buon lavoro, lui voleva che il Sassuolo fosse più ambizioso possibile, noi vogliamo alzare l’asticella pensando a lui.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy