Sassuolo, De Zerbi: “Vittoria che per noi vale doppio. Commosso per l’accoglienza”

Sassuolo, De Zerbi: “Vittoria che per noi vale doppio. Commosso per l’accoglienza”

Il tecnico neroverde dopo la vittoria del Rigamonti

di Redazione ITASportPress

Importante vittoria del Sassuolo in casa del Brescia nel recupero della settima giornata di Serie A. Ecco le parole a Sky Sport del bresciano Roberto De Zerbi dopo il 2-0 dei suoi neroverdi sulle Rondinelle: “Arrivata la vittoria su un campo difficilissimo, che conosco bene. E il Brescia di Corini è davvero complicato da affrontare, per cui ritengo sia un successo che per noi vale doppio. Non era un match da giocare solo con la palla, ma anche col cervello, oggi ancora di più: affrontavamo un club blasonato con un pubblico importante, mi ero raccomandato che non arrivassero cali. Non dobbiamo mollare, tra pochi giorni si dovrà tornare già in campo”.

Sui tanti cori della Curva Nord nei suoi confronti: “Mi sono un po’ commosso, ci sono tanti amici miei: sono nato a 100 metri da questo stadio, vedo le partite del Brescia da quando avevo 8-9 anni, grazie a mio padre che mi portava. Sono contento per i cori, pareggiano quelli che ricevo in contrapposizione dai tifosi dell’Atalanta (sorride, ndr)”.

Su Locatelli: “Purtroppo sta diventando centrocampista di ben alto livello, dico purtroppo perché un giorno ce lo porteranno via… Nell’ultimo periodo era finito dietro agli altri perché andava troppo piano e si allenava troppo piano. Deve continuare a chiedere il massimo da sé”.

Su Magnani e Matri: “Sono venuti a salutarmi, vuol dire che qualcosa loro ho lasciato”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. piergiorgiobeluss_13041085 - 7 mesi fa

    E dmmii De Zerbi stasera hai giocato contro una squadra blasonata? …osti il Brescia e’ una squadra blasonata? Fatti un altro tatuaggio con scritto odio Bg per festeggiare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy