ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Serie A

Sassuolo, Dionisi: “Niente svolta col Genoa, presto per i paragoni con De Zerbi”

Il Sassuolo si prepara alla sfida contro il Genoa. Il tecnico Alessio Dionisi fa il punto della situazione

Redazione ITASportPress

Il Sassuolo prova a scuotersi dopo un avvio di stagione molto complicato. Il tecnico Alessio Dionisi ha raccontato le sue impressioni sul momento della squadra ai microfoni di Sassuolo Channel: "Trovo una cosa naturale ricevere critiche, lo si fa sempre, in tutti i contesti. L'avevo messo in conto. A dire il vero bisognerebbe dire che qualcosa è cambiato rispetto al passato. La società ha fatto cessioni necessarie, ha valutato di fare, ma sono state cessioni importanti. Sono arrivati giocatori con giocatori che saranno all'altezza di chi è andato via ma è normale che ci vuole tempo, ma è anche normale che tempo dall'esterno non ce ne sia. Si cercano sempre paragoni, nuove sfide. Immaginavo che avrebbero fatto il paragone tra il Sassuolo di De Zerbi e il Sassuolo di quest'anno, ma per un allenatore è presto. Si sta parlando di poche partite, numeri piccoli. Noi dobbiamo andare a voler migliorare i numeri negativi e voler confermare quelli positivi. Dobbiamo crescere. Non abbiamo ottenuto sul campo quanto meritato e dobbiamo andare a prenderci quello che ci meritiamo".

DECISIVA

Contro il Genoa, il Sassuolo cerca punti preziosi per tirarsi fuori dalle zona pericolose della classifica: "Giochiamo per vincere, la vittoria potrebbe darci consapevolezze anche a livello mentale. Dobbiamo dare continuità di prestazione, fermo restando che le vittorie possono incentivare prestazioni e convinzioni. Non la vedo come una gara della svolta, la vedo come una partita difficile e molto importante perché giochiamo contro una squadra che ha il nostro stesso obiettivo, ovvero fare un buon campionato".

 Sassuolo Dionisi (getty images)

CALENDARIO

Infine un accenno al calendario, che finora ha visto i neroverdi spesso contrapposti alle favorite per il titolo: "Abbiamo affrontato squadre importanti in queste prime 7 partite. Il calendario non era un problema, come ho detto all'inizio. Siamo in crescendo e il fatto che l'ultima partita giocata sia stata con l'Inter e abbiamo fatto un certo tipo di prestazione, ci deve dare la spinta. Purtroppo c'è stato la sosta o per fortuna. Dico purtroppo perché è normale ci si possa allenare di meno insieme, purtroppo perché ci sono le decisioni arbitrali che dobbiamo accettare ma non siamo stati molto fortunati".

tutte le notizie di