Serie A, debutto da dimenticare per il Milan di Giampaolo: l’Udinese vince 1-0

Serie A, debutto da dimenticare per il Milan di Giampaolo: l’Udinese vince 1-0

Debutto amaro per i rossoneri alla Dacia Arena. Decide Rodrigo Becao

di Redazione ITASportPress

Comincia con una sconfitta l’avventura del Milan di Marco Giampaolo nella nuova Serie A. Alla Dacia Arena di Udine, infatti, i padroni di casa dell’Udinese s’impongono 1-0 con il primo gol fra i professionisti di Rodrigo Becão, a segno sugli sviluppi di un corner al minuto 72. Si sapeva che i rossoneri, privi dei nuovi acquisti nella formazione iniziale, avrebbero faticato poiché ancora in totale fase di rodaggio, ma non si pensava così tanto: bianconeri più propositivi ed organizzati per tutti i 90 minuti, ma se nel primo tempo non sono arrivate grosse palle gol, nella ripresa, dopo vari tentativi da fuori, ci ha pensato il brasiliano a mettere alle spalle di Donnarumma. Avvio decisamente in salita per il Milan.

LA PARTITA – In un primo tempo molto tattico e con poche emozioni, il primo ed unico sussulto è del Milan, più che altro con una potenziale occasione da gol: Piatek scappa via alla difesa avversaria, si invola verso la porta ma attende troppo nella giocata conclusiva e Troost-Ekong chiude con una grande scivolata. L’Udinese sta meglio come condizione atletico-fisica e nella ripresa si vede ancora di più: Mandragora calcia da fuori dopo un grave errore di Calabria, Donnarumma para. Al 51′ il portiere dice no anche alla conclusione di Fofana, fra i migliori. Botta e riposta: Borini calcia in diagonale e mette fuori, poi Jajalo impegna Donnarumma dai 25 metri; appena dopo, Paquetá mette fuori di poco e, tre minuti più tardi, ancora Jajalo che si vede neutralizzare il tiro da Donnarumma. Tutte botte dalla distanza, finché al 72′ Rodrigo Becão impatta di testa su corner da destra e infila l’1-0. Giampaolo fa esordire Rafael Leao e Bennacer, ma al 75′ Donnarumma compie un grande intervento sulla girata mancina di Lasagna. Tanto nervosismi negli ultimi minuti, ma non accade più nulla di significativo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy