Serie A femminile

Serie A femminile, la Juventus batte l’Inter 2-1

(Getty Images)

Due gol in trasferta e la Juve colleziona un altro successo: vittoria contro l'Inter dell'ex Guarino

Redazione ITASportPress

Empoli-Lazio apre la 7a giornata della Serie A Tim Vision con le ragazze di Ulderici che scendono in campo con le maglie con i numeri di colore rosa per sostenere le donne colpite da cancro al seno, a sostegno della ricerca. Esordio di Natalucci in porta nella Lazio, squadra che nelle prime fasi del match prova a chiudere gli spazi all'Empoli che spesso cerca lanci lunghi. Al 12' un colpo di testa da corner per la Lazio impensierisce Capelletti ma il pallone colpisce la traversa e l'Empoli si salva. Al 15' si ribalta la situazione: Bragonzi cade nell'area di rigore biancoceleste, segue qualche protesta delle giocatrici dell'Empoli ma il direttore di gara fa proseguire. Al 20' è sempre avanti l'Empoli, ancora con Bragonzi che ci prova dalla distanza ma arriva subito la risposta di Natalucci che le nega il gol. Nemmeno due minuti dopo le azzurre sono di nuovo nell'area avversaria e stavolta l'occasione ghiottissima è per Cinotti: calcia col piatto ma il pallone finisce alto sopra la traversa. L'Empoli però insiste e prende sempre più campo e la gara si sblocca al 35': Oliviero da posizione defilata inventa un cross che diventa un tiro in porta e scavalca Natalucci. Empoli in vantaggio e Lazio che continua a soffrire in trasferta. Di ritorno dall'intervallo, al 48', l'Empoli subito prova a cercare il gol del raddoppio. Il cross di Cinotti attraversa tutta l'area di rigore ma una deviazione impedisce a Dompig il tap-in vincente. Un minuto dopo, azione fotocopia e stesso epilogo: stavolta però è Bragonzi che non ci arriva e il cross si spegne oltre il secondo palo. Un'altra occasione arriva anche per Prugna: l'Empoli, soprattutto da sinistra, costruisce tanto e crea non poche difficoltà alla Lazio. Al 73' le biancocelesti si fanno avanti e provano in tutti modi a cercare il gol che potrebbe riaprire la partita: in area c'è Visentin che non impatta bene il pallone e cade dopo un contrasto ma anche in questo caso l'arbitro fa segno di proseguire. Ancora Empoli con Mella che al 78' cerca il gran gol e quasi lo trova da calcio piazzato da oltre 20 metri; il pallone si stampa sulla traversa e per l'azzurra questo è il terzo legno colpito in stagione. La gara si chiude all'86' quando viene concesso un calcio di rigore all'Empoli (il quinto in stagione) per l'intervento irregolare di Falloni su Nocchi: dal dischetto va Prugna e non sbaglia. La gara finisce 2-0 e le azzurre trovano il secondo successo consecutivo in casa e tengono la porta inviolata in un match interno per la prima volta dall'ottobre 2020. Situazione sempre più complicata invece per la Lazio che resta ultima in classifica e si conferma l'unica squadra che in questo campionato non ha ancora trovato un gol in trasferta.

Alle 14.30 è tempo del derby d'Italia tra Inter e Juventus e di Pomigliano-Hellas Verona che rappresenta il primo incontro in assoluto tra le due squadre.

Al 12' ingenuità della Juventus e brivido per le bianconere per un retropassaggio che coglie Peyraud-Magnin impreparata ma in controtempo riesce comunque ad evitare un clamoroso autogol. L'Inter si affaccia spesso nella metà campo avversaria e Marinelli ci prova ma in questa occasione la numero uno bianconera risponde subito 'presente' e prolunga oltre la traversa. Partita sempre in bilico per un'ora, con entrambe le formazioni pericolose e attente in fase di costruzione. La gara però si sblocca al 71': gran cross di Girelli e colpo di testa di Bonansea che non sbaglia e sigla il suo secondo gol all’Inter nel massimo campionato. Passano cinque minuti ed ecco arrivare la pronta reazione dell'Inter e il gol dell'1-1 che porta la firma di Ajara Njoya. Dopo 256 minuti di digiuno, l’Inter trova il suo primo gol casalingo contro la Juventus in Serie A. Ma le emozioni continuano e all'81' arriva l'ulteriore risposta delle bianconere e Staskova trova la rete del nuovo vantaggio delle ospiti. 2-1 per la Juventus e altro gol segnato di testa: per le bianconere dunque sale a 9 il numero delle reti segnate in questo modo nelle 7 gare di questa Serie A, un primato nella competizione in corso per la squadra di Montemurro. Il 2-1 finale della Juventus conferma le bianconere sempre in testa alla classifica e salgono così a 31 vittorie consecutive con 15 successi di fila in trasferta.

A Pomigliano si parte subito forte e dopo nemmeno un minuto di gioco la squadra di casa va in vantaggio: Banusic su calcio di punizione supera la barriera e spiazza Keizer. La numero 17 delle 'pantere' è in giornata e al 26' trova anche il raddoppio: Banusic così sale a quota 3 gol in questo campionato e per la prima volta in Serie A va a segno in due match casalinghi consecutivi. Due minuti prima dell'intervallo, l'Hellas riapre la gara e Cedeno su calcio di rigore segna il gol del 2-1. La ripresa si apre ancora con l'Hellas avanti che cerca di riportare la situazione in parità. E al 47' Sardu calcia di prima intenzione ma l'ottima risposta di Cetinja permette al Pomigliano di mantenere il vantaggio. Ed è così che si chiude la gara (2-1), con il Pomigliano che sale a quota 10 in classifica mentre l'Hellas resta penultima con un solo punto in 7 giornate.

Risultati degli anticipi della 7ª giornata di Serie A TimVision 2021-22

Empoli-Lazio 2-0

35' Oliviero (E), 87' Prugna rig. (E)

Pomigliano-Hellas Verona 2-1

1', 26' Banusic (P), 43' Cedeno rig. (H)

Inter-Juventus 1-2

71' Bonansea (J), 76' Njoya (I), 81' Staskova (J)

Fiorentina-Milan

(domenica ore 12.30, diretta TimVision)

Roma-Sassuolo

(domenica ore 12.30, diretta TimVision)

Napoli-Sampdoria

(domenica ore 14.30, diretta TimVision)

 (Getty Images)
tutte le notizie di