Serie A femminile

Serie A femminile, vincono Roma, Milan e Inter

(Getty Images)

Le giallorosse vincono di misura in casa delle campane e si confermano seconde. Le rossonere rifilano un 4-0 alle blucerchiate, le nerazzurre trovano nel finale il gol vittoria in casa della Lazio.

Redazione ITASportPress

La 13esima giornata di Serie A TimVision femminile si chiude con le vittorie domenicali di Roma, Milan e Inter. Tutto secondo pronostico e classifica che quindi non cambia nelle zone di vertice. Nel lunch match della domenica un altro successo importante per la Roma, il decimo in 13 giornate di campionato. La formazione giallorossa non sbaglia e piega un tosto Napoli, grazie alla rete nel finale della norvegese Haavi, confermandosi al secondo posto in classifica. La squadra di Spugna parte forte e al 10’ sfiora già il vantaggio: Paloma Lazaro si gira benissimo con il destro in area, ma trova una pronta risposta dell’ex Rachele Baldi. Il portiere del Napoli si ripete poco dopo su Andressa Alves, che in diagonale aveva cercato l’angolino. Le campane resistono al forcing iniziale delle giallorosse e al 27’ si costruiscono una buona occasione: Jaimes prova la girata sul cross di Colombo, ma la palla si perde a lato. Nella seconda parte della prima frazione non arrivano altre occasioni, il Napoli regge bene difensivamente e la Roma non innesca più con efficacia le sue giocatrici offensive più pericolose.

Nella ripresa i ritmi si abbassano e la Roma non trova continuità nella sua azione. Al 55’, dopo una serie di rimpalli, Andressa ci prova da fuori area con il sinistro a giro. Baldi è attenta e blocca il tiro. La girandola di cambi finale mescola le carte e al 79’ la Roma trova il gol vittoria. Punizione da sinistra di Giugliano, risponde Baldi e di testa è lestissima ad insaccare la norvegese Haavi, che nella scorsa giornata aveva fornito l’assist vincente a Bergesen. Il Napoli non ha le forze per reagire, la squadra di Spugna gestisce il minimo vantaggio e porta a casa la decima vittoria stagionale. Secondo posto confermato a quota 31 punti, a meno sei dalla Juventus, bloccata ieri sul 2-2 dalla Fiorentina.

L’Inter fa suo il match pomeridiano contro la Lazio, più complicato del previsto e risolto solo con due reti negli ultimi cinque minuti di gioco. La squadra lombarda parte forte e sfiora subito il vantaggio. La Lazio è lenta a rientrare, Marinelli viene lanciata da sola verso la porta, ma dopo aver saltato Ohrstrom si allarga troppo ed il mancino debole non inquadra lo specchio. Al 12’ però la partita si sblocca: Visentin viene stesa in area da Kathellen e viene concesso il rigore. Dagli 11 metri Giulia Ferrandi è perfetta e realizza il suo primo gol in questa Serie A TimVision. La squadra di Guarino reagisce, attacca e al 25’ pareggia: Fordos stende Polli in area, Tatiana Bonetti trasforma il rigore concesso, siglando l’1-1 nerazzurro. La Lazio non si scompone e gioca un ottimo primo tempo, andando anche vicina al raddoppio con Labate. Nel secondo tempo l’Inter sfiora il vantaggio con un sinistro di Bonetti, ma la Lazio non molla e all’85’ ha anche l’occasione del 2-1; Visentin vince un rimpallo con Merlo e vola in area, temporeggia però troppo in fase di tiro e la scivolata di Kristjansdottir è decisiva. Gol sbagliato, gol subito, una delle “regole” più classiche del calcio: all’87’, infatti, l'Inter trova il colpo da tre punti, con la rete di Csiszár che riceve da Nchout ed incrocia sul secondo palo. 1-2 nerazzurro, altro ko per la Lazio, che nel recupero subisce anche il terzo gol: dalla sinistra arriva Macarena Portales che mette in mezzo, una serie di rimpalli e poi Bonetti scaglia in rete la palla dell'1-3 finale.

Il Milan di Ganz, nell’altro match del pomeriggio, gioca un grande calcio e batte la Sampdoria con un netto poker. Il Diavolo parte forte e crea subito una doppia occasione al 10’: prima con Thomas e poi con Grimshaw. In entrambe le conclusioni Tampieri è decisiva nel respingere. Al 21’ le rossonere passano in vantaggio: grande azione e cross al bacio di Alia Guagni da destra, stacco perfetto sul primo palo di Lindsey Thomas, che firma il suo quarto gol in questo campionato, il secondo consecutivo. Al 32’ la scena si ripete, ma con diversa marcatrice: Guagni vola ancora a destra e mette un bel traversione per il colpo di testa di Valentina Bergamaschi, che mette a referto il 2-0 e il suo terzo centro in questa Serie A. Passano tre minuti e il copione rimane lo stesso: cross da fondo della solita Guagni da destra e stacco stavolta di Martina Piemonte. 3-0 e tre gol praticamente identici. Il dominio delle rossonere nella prima frazione è palese e continuo, la Sampdoria non riesce mai ad uscire dalla propria metà campo e all’intervallo il Milan chiude sopra di tre reti. Nella ripresa il Milan spinge ancora e cerca il poker: al 64’ Codina di testa centra la traversa sugli sviluppi di un angolo, al 68’ Guagni cerca Bergamaschi che devia, ma Tampieri si salva in due tempi. Traversa che colpisce nel finale anche Miriam Longo, di testa su cross da calcio d'angolo. Il quarto gol arriva nel recupero, ancora con Thomas. Adami recupera palla e serve la francese, sola davanti a Tampieri: l'attaccante non sbaglia e mette a segno un’altra doppietta. Finisce 4-0, vince ancora il Milan di Ganz e rimane quarto in classifica a quota 28 punti.

 

Risultati degli anticipi della 13ª giornata di Serie A TimVision

 

Sassuolo-Verona 4-0

Giocata ieri

 

Juventus-Fiorentina 2-2

Giocata ieri

 

Empoli-Pomigliano 1-2

Giocata ieri

 

Napoli Femminile-Roma 0-1

79’ Haavi (R)

 

Lazio-Inter 1-3

13’ rig. Ferrandi (L), 25’ rig. e 93’ Bonetti (I), 87’ Csiszár

 

Milan-Sampdoria 4-0

21’ e 92’ Thomas (M), 32’ Bergamaschi (M), 34’ Piemonte (M)

  

 

Programma della 14ª giornata di Serie A TimVision

Sabato 5 e domenica 6 febbraio

Milan-Lazio

Roma-Pomigliano

Sampdoria-Sassuolo

Fiorentina-Napoli Femminile

Hellas Verona-Juventus

Inter-Empoli

tutte le notizie di