Serie A, il Milan vince anche a Bologna: al Dall’Ara finisce 2-3

Serie A, il Milan vince anche a Bologna: al Dall’Ara finisce 2-3

In rete Piatek su rigore, Theo Hernandez (poi fa autogol), Bonaventura e Sansone su rigore

di Redazione ITASportPress

Un posticipo della quindicesima di Serie A ricco di gol ed emozioni. Il Milan, dopo Parma, vince anche a Bologna: 3-2 col brivido nel finale, ma i rossoneri non avrebbero meritato di portare a casa un solo punto, avendo disputato una grande prestazione per oltre 65 minuti. Vantaggio immediato firmato Piatek su rigore, fra i migliori in assoluto, raddoppio di Theo Hernandez, che poi fa anche autorete, mentre nel secondo tempo c’è spazio anche per il bel mancino di Bonaventura e il rigore di Sansone che ha ridato speranze alla squadra di Mihajlovic, tornato in panchina dopo il trapianto del midollo. Vittoria pesantissima per il Milan, la seconda di fila, con i punti che diventano 20 (-1 dal Napoli). Il Bologna, agguerrito solo nel finale, resta a 16.

PRIMO TEMPO – Inizia bene il Milan, da dove aveva finito col Parma. Al 13′ Piatek sguscia via in area, si guadagna un calcio di rigore – per fallo di Bani – che poi va a trasformare spiazzando il connazionale Skorupski. I rossoneri dominano e siglano il raddoppio al 32′ con il solito Theo Hernandez, bravissimo a tagliare in area e a ricevere alla perfezione il filtrante prezioso di Suso: 0-2. Improvvisamente, gol del Bologna, che però è un’autorete del Milan: corner dalla sinistra, sfortunato Theo Hernandez che stavolta infila il proprio portiere per un leggero tocco con la mano. Si va al riposo, quindi, sull’1-2.

SECONDO TEMPO – Il Milan rientra in campo con cattiveria, come aveva cominciato il match, e rimette due gol fra sé e gli avversari per merito di uno splendido mancino di Bonaventura dal limite, davvero imparabile. Al 50′ Donnarumma respinge il tiro ravvicinato dell’ex Poli, qualche minuto dopo Calhanoglu calcia al volo e Skorupski neutralizza il tentativo. Poco prima dell’ora di gioco, cavalcata di Bennacer – fra i migliori in campo -, Piatek arriva al tiro ma una deviazione porta il pallone in angolo. Da lì, i rossoneri si mostrano stanchi ed esce fuori il Bologna alla grande: al 65′ Skov Olsen accoglie il cambio di gioco di Palacio, libera il mancino ma è troppo debole e per Donnarumma non ci sono problemi. Al minuto 82 Theo Hernandez commette fallo netto in area, l’arbitro non lo assegna in prima battuta e piovono ammonizioni per le proteste, poi però Chiffi va al Var e si corregge, assegnando il penalty. Sansone dal dischetto non sbaglia e riapre il match, 2-3.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy