Serie A

Serie A: la 16a giornata premia Giacomo Raspadori

Raspadori, getty images

L’attaccante del Sassuolo è il miglior calciatore italiano dell'ultimo turno di campionato secondo l’Opta Index

Redazione ITASportPress

Una doppietta, all’improvviso, come un bagliore, subentrando dalla panchina. Giacomo Raspadori, MVP secondo i dati Opta della 16ª giornata di Serie A, si è preso la scena al Picco di La Spezia e ha trascinato il Sassuolo alla seconda rimonta in pochi giorni, dopo quella incredibile con il Napoli nel turno infrasettimanale. I neroverdi erano sotto di due reti contro lo Spezia di Thiago Motta e così Dionisi, ad inizio secondo tempo, ha deciso di lanciare nella mischia il classe 2000, che era a digiuno in campionato addirittura da agosto (precedente gol al Bentegodi contro il Verona, il primo segnato dal Sassuolo in questa Serie A). Qualche critica, qualche perplessità sulla sua concretezza sottoporta, alcuni mormorii sulla sua vena realizzativa, ai quali Raspadori ha risposto sul campo. Una rivincita attesa e meritata, per un ragazzo ormai stabile nel gruppo della Nazionale maggiore di Roberto Mancini, che per esigenze tattiche in questa prima parte di stagione si era sacrificato anche in un ruolo non propriamente suo (l’esterno d’attacco).

Giacomo Raspadori, nel 2-2 in terra ligure, ha messo a referto il suo gol numero 10 e numero 11 in Serie A: tra chi è nato in questo secolo ed è già in doppia cifra di gol nel massimo campionato in carriera, solo Kean e Kulusevski sono più giovani dell'attaccante del Sassuolo. E solo Afena-Gyan della Roma è più giovane di Raspadori tra chi ha segnato almeno due reti da subentrato in una stessa partita di questa Serie A. La sua prestazione è stata eccellente nel complesso: entrando con il piglio giusto è andato ben cinque volte al tiro (più di tutti nel match), ha creato tre occasioni per i compagni (altro primato nel match) e ha siglato, con i centri al minuto 66 e al minuto 79, la sua seconda doppietta nel massimo campionato, dopo quella realizzata ad aprile a San Siro contro il Milan. Numeri da predestinato per un ragazzo che sta lavorando sodo e che vuole sfruttare ogni occasione per dimostrare il suo talento. A La Spezia ci è riuscito perfettamente.

I dati della partita contro lo Spezia

Minuti giocati: 45

Tiri totali: 5

Tiri nello specchio: 3

Occasioni create: 3

Tocchi in area avversaria: 3

 (Getty Images)
tutte le notizie di