Serie A, l’Udinese torna a correre: 2-1 al Cagliari, quarto posto più lontano per i sardi

Serie A, l’Udinese torna a correre: 2-1 al Cagliari, quarto posto più lontano per i sardi

Decidono i gol di De Paul e Fofana per i bianconeri, Joao Pedro per i rossoblù

di Redazione ITASportPress

Era dal 3 novembre che l’Udinese non vinceva in Serie A. Nel pomeriggio di oggi, alla Dacia Arena, si è dovuto arrendere il Cagliari, che perde così per la seconda volta consecutiva e si allontana dalla zona Champions, anche a causa del successo della Roma nell’anticipo del venerdì sul campo della Fiorentina. Decide un gol nel primo tempo di Rodrigo De Paul, un’autentica perla, proprio ora che si sono nuovamente infittite le voci di calciomercato sul suo conto (soprattutto in orbita Inter). Una partita molto combattuta, i bianconeri respirano: 18 punti, +5 sulla zona retrocessione (attendendo le altre).

LA PARTITA – Nella prima parte della prima frazione di gara è il Cagliari che spaventa a più riprese la porta di Musso, specialmente con alcune conclusioni del rientrante Rog e del tuttofare Nainggolan. Peraltro, l’ex Inter al 24′ colpisce il palo pieno con una conclusione col piede mancino. L’Udinese reagisce e al 39′ trova l’1-0 con una conclusione splendida di De Paul, come ci aveva abituato nelle passate stagioni: riceve palla rasoterra dalla destra, quasi dalla linea di fondo, e col destro di prima intenzione indovina in diagonale l’incrocio opposto. Il Cagliari crede nell’ennesima rimonta stagionale, i tentativi però sono meno del solito, anche se piuttosto ghiotti, come quando al 64′ Musso salva sulla linea un pallone vagante che Joao Pedro non è riuscito a coordinarsi per spingerlo in rete. Oppure al 77′, con il mancino di Cerri fortuitamente deviato dal tacco di Joao Pedro e palla fuori di un centimetro dalla destra di Musso. La rimonta diventa realtà all’84’, sempre col solito Joao Pedro, bravissimo a indovinare l’angolo in girata (1-1). È però una gioia effimera: Okaka, autore di una super partita, vede respingersi una botta ravvicinata, in mischia Fofana con una fucilata spedisce la palla in rete per il nuovo vantaggio, è 2-1. Espulso Pisacane nel finale per doppia ammonizione per gli uomini di Maran.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy