Serie A, rocambolesco 3-3 sotto il diluvio per Lazio e Bologna: emiliani salvi

Serie A, rocambolesco 3-3 sotto il diluvio per Lazio e Bologna: emiliani salvi

Posticipo ricco di gol all’Olimpico, Mihajlovic raggiunge la salvezza con un turno di anticipo

di Redazione ITASportPress

Rocambolesca partita all’Olimpico: sotto il diluvio incessante finisce 3-3 fra Lazio e Bologna nell’ultimo posticipo della 37° e penultima giornata del campionato di Serie A. In virtù di questo risultato, impresa compiuta per Sinisa Mihajlovic: i rossoblù, salendo a quota 41 punti, sono aritmeticamente salvi con un turno di anticipo. Sembrava impensabile ai tempi di Pippo Inzaghi sulla panchina emiliana. I biancocelesti, reduci dal successo in Coppa Italia, chiudono la stagione in casa con un punto conquistato in rimonta.

LA PARTITA – Si mette male per il Bologna a inizio partita, perché al 13′ Correa, l’uomo più in forma della squadra di Simone Inzaghi, salta Danilo e da due passi insacca la porta difesa da Skorupski. Create altre occasioni per il raddoppio, specialmente con Immobile, ma si va al riposo sull’1-0. Scatenata la formazione ospite nella ripresa: nel giro di due minuti il risultato è ribaltato con Poli (bel mancino in diagonale da posizione defilata) e Destro (botta sicura in piena area su grande assist di testa di Palacio). La Lazio non ci sta e poco dopo agguanta il pari con un destro a giro meraviglioso di Bastos, non proprio avvezzo a gol di questa pregevole fattura. È un batti e ribatti continuo: il Bologna torna sopra di un gol con Orsolini, che in mischia, spalle alla porta, fa 2-3 con un esterno mancino al volo. L’arbitro controlla il Var e, nonostante una evidente gomitata di Destro in un contrasto aereo precedente al gol, non cambia la decisione. Sembra finita, ma al minuto 80 Milinkovic-Savic – prima del match premiato dalla Lega Serie A come miglior centrocampista stagionale – segna il 3-3 finale su punizione dal limite.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy