ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Spezia, Italiano: “Juventus? Pronostico non dalla nostra ma vogliamo uscirne a testa alta”

Spezia Italiano (getty images)

Le parole del mister alla vigilia del match di Serie A

Redazione ITASportPress

Dopo il pareggio casalingo contro il Parma, è già tempo di vigilia di campionato per lo Spezia di Vincenzo Italiano chiamato alla sfida, sulla carta proibitiva, contro la Juventus. In vista del match dell'Allianz Stadium, il tecnico dei liguri ha risposto alle domande della stampa.

Juventus-Spezia, parla Italiano

 Italiano Spezia, getty images

Sul momento dello Spezia dopo la gara contro il Parma: "Abbiamo avuto solo due giorni per preparare una delle gare più difficili di questo campionato. Non è semplice ma come è capitato in altre situazione, bisogna adeguarsi e cercare in due allenamenti, di cui solo uno vero, di preparare tutto quello che bisogna mettere in campo. Il pronostico non è dalla nostra parte, sappiamo della grande difficoltà ma cercheremo di uscire dalla sfida a testa alta. Noi ci proveremo e proveremo a fare una grande prestazione. A fine gara faremo le somme", ha detto Italiano.

Sugli scontri diretti: "Noi più preoccupati nelle sfide dirette per la salvezza? Credo che le gare da qui alla fine siano ancora tante. Non penso che quanto accaduto col Parma sia dovuto ad una questione di ansia o preoccupazione. Sono 14 partite, due mesi e mezzo, dove tutti dobbiamo cercare di sbagliare il meno possibile e concentrarci solo su quello che bisogna fare in campo. Poi non deve pesare l'aspetto mentale, classifiche o a punti. Bisogna solo fare bene quello che sappiamo. Ognuno deve fare il suo. La qualità, per esempio contro il Parma, alla fine ha pagato e siamo arrivati al pareggio".

Sulle condizioni dei suoi: "Saponara e Marchizza? Mi spiace per Saponara perchè è un infortunio non bello. Mi dispiace perchè il ragazzo stava bene, si era inserito benissimo. Mi auguro di averlo al più presto. Recuperiamo poi Marchizza. I ragazzi, soprattutto quelli che erano fuori, stanno crescendo. Siamo in tanti, dobbiamo pensare di squadra e avere questo spirito nelle ultime 14 partite. Mi auguro di riuscire a gioire. Ancora non lo possiamo fare perchè ancora è lunga e tosta, ci sono tanti punti in palio. Restare uniti però per noi è fondamentale".

 Vincenzo Italiano (Getty Images)
tutte le notizie di

Potresti esserti perso