ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

La rivelazione

Spezia, Provedel: “Toldo un idolo. Mio nonno compagno di Yashin nell’esercito”

Il portiere dello Spezia Ivan Provedel racconta come nasce la passione per il suo ruolo

Redazione ITASportPress

Le sue parate hanno tenuto spesso a galla lo Spezia in situazioni complicate. Ivan Provedel si conferma un portiere efficace e di ottimo livello. Ai microfoni di TMW ha raccontato com'è nata la passione per il suo ruolo, con un retroscena particolare riguardante la sua famiglia: "Mio nonno era nell'esercito russo e c'era insieme a lui anche Lev Yashin. Si conoscevano e per me anche solo pensare che un mio parente lo avesse conosciuto mi ha sempre fatto fantasticare. Ho sempre voluto fare il portiere ma me la cavavo anche in attacco. La mattina giocavo e il pomeriggio con gli amici facevo il portiere. Poi è arrivato una persona che ha creduto in me e mi ha fatto iniziare. L'estremo difensore che mi ha fatto innamorare del ruolo è Toldo. Ho visto la semifinale con l'Olanda quando parò anche le mosche. Lì ho deciso di seguire le sue orme".

 Spezia Provedel (getty images)
tutte le notizie di