ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Analisi

Stop ad avventurieri e sciacalli. Quando la Black List nel calcio?

Figc (Getty Images)

C'è tanto malessere nel mondo del calcio

Redazione ITASportPress

La Cessione della Salernitana è il termometro di uno stato di malessere del mondo del calcio. Quando Gabriele Gravina (Presidente della FIGC), nel corso della sua conferenza stampa post Consiglio Federale si fece sfuggire: "...non si può discutere....di una realtà di questo tipo..a zero offerte" significa che qualcosa non va. Basta aggiungere che nelle stesse ore veniva venduto il 60% del Cesena in C per tre milioni di euro. E che due mesi prima era stata venduta la SPAL in B per dieci milioni di euro.

CHE SUCCEDE? - Qualcosa sta sfuggendo di mano, è evidente. E quando uno perde l'orientamento dovrebbe utilizzare la tecnologia. C'è Google. Quindi, non la CIA o FBI. Sui media nazionali trovano spazio soggetti improponibili. Vi riportiamo per cronaca chi è uno dei potenziali acquirenti della Salernitana in Serie A che ha conquistato la ribalta mediatica. Francesco Agnello, secondo il motore di ricerca di Mountain View in California, ha già tentato di acquistare qualche squadra di calcio. Sambenedettese, 2002 (non 2020!) era il 28 settembre (RivieraOggi): Agnello scappa, Torna Gaucci. Il motivo "totale mancanza di risorse finanziarie".

AGNELLO - Un anno dopo, il Foggia. "Ancora nulla di definitivo sul prossimo proprietario del Foggia. Il nome che circola insistentemente è sempre quello dell’imprenditore campano Francesco Agnello" (RivieraOggi). Solo il Crack Parmalat aveva distratto Agnello dal calcio. Aveva tentato anche li. Salto al 2010, si prova il grande colpo. La Repubblica edizione Torino: Toro, compratori alla porta, Dopo Tesoro c´è Agnello. Nel 2016, Casertana. Agnello :"Siamo pronti ad acquisire le quote di Luca Tilia anche subito" (il Mattino).

Como (2017), titola Il Giorno: sulla scena Francesco Agnello, imprenditore delle acque minerali e in passato vicino all'acquisto di Sambenedettese. Qualche anno fa, pareva finalmente essere riuscito nell'impresa calcistica. Il Trapani. 2018. "Il Trapani a Francesco Agnello? No. Anzi. Si va verso la fumata nera. Tant’è che il ds Marco Valentini e l’allenatore Massimiliano Favo hanno già lasciato la società granata" da Tuttomercatoweb.

ANCORA EPISODI - Vogliamo però riportare, sempre da Google, un commento di un tifoso del Torino del 2010 su un Blog: "ma c’è molto da dire anche su Francesco Agnello, al quale però solo Repubblica ha dato spazio. Ci sono tanti episodi poco edificanti sul suo conto e ci ha fatto venire la pulce all’orecchio un nostro lettore, che ha avuto modo di sentire parlare di questo imprenditore che si occupa del settore acque minerali, proprietario della Fonterme SpA, con sede a Roma, in Piazza di Pietra 44. Ma chi è questo Agnello, nato a Torre Annunziata e tifoso del Napoli, che nel 2006 occupò abusivamente dei locali dell’Inail come si può prendere visione su Repubblica? Agnello non è nuovo a scalate calcistiche e, dopo aver avuto problemi con Gaucci riguardo all’acquisto della Sanbenedettese, cercò anche di arrivare al Foggia. Proprio alcuni giornali di Foggia misero in guardia su Agnello, il quale risultava titolare di svariate aziende, che risultarono però inesistenti agli indirizzi risultanti dalle iscrizioni della Camera di Commercio, dove il nostro personaggio appariva sempre come amministratore unico." (freeforumzone.com). Chissà se i Trustee avranno il tempo di fare anche loro una ricerca su Google. La FIGC batta un colpo.

 Getty Images
tutte le notizie di