Stromberg: “Atalanta, è la gara delle gare. La Dea non è una sorpresa”

Le parole dell’ex difensore svedese

di Redazione ITASportPress

Manca poco alla sfida più importante della storia dell’Atalanta. I bergamaschi sfideranno il Paris Saint-Germain nei quarti di finale della Final Eight di Lisbona. Un match importantissimo e particolarmente sentito anche da un illustre ex nerazzurro come Glenn Stromberg. Lo svedese ha commentato l’avvicinamento alla partita ai microfoni del club orobico: “È la partita delle partite. Sembra quasi impossibile: io sono diventato professionista a Benfica, in una grande squadra, e ora l’Atalanta va a giocarsi un quarto di Champions al Da Luz. Era impensabile, proverò tante sensazioni e tante emozioni”.

 

SORPRESA

“Stromberg commenta anche il momento attuale della squadra di Gian Piero Gasperini: “Non credo che l’Atalanta sia una sorpresa: lo era prima, ora è una realtà. per i risultati che ha ottenuto e per come vince le partite. Non sono arrivati qui per caso, hanno avuto continuità. Gli esperti delle altre Nazioni cominciano a temerla, a pensare che possa fare qualcosa di grande. Può succedere di tutto. Una squadra che ha 0 punti dopo 3 partite nei gironi è quasi impossibile che passi. Hanno fatto un miracolo, meritano di essere lì e devono dare tutto”. Poi il suo ricordo sulla vittoria sullo Sporting: “È uno dei ricordi migliori per me e per Bergamo. Eravamo in B eppure siamo arrivati in semifinale. Stasera sarà un sogno come allora”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy