Torino, Bremer e il Covid: “Ho avuto paura. Col Sassuolo non ero lo stesso…”

Parla il difensore granata

di Redazione ITASportPress
Bremer

Interessante intervista rilasciata dal difensore del Torino Gleison Bremer ai microfoni de La Repubblica. Il brasiliano si è soffermato su diversi aspetti della stagione granata, dalla lotta salvezza, al Covid, fino al derby contro la Juventus del weekend.

A tutto Bremer

Bremer
Bremer (getty images)

Parte subito dal derby della Mole contro la Juventus: “La Juve non sta andando molto bene, è un’opportunità per noi”, ha ammesso Bremer. “Nicola è un motivatore e ha già cominciato a caricarci, ma bisogna entrare in campo sereni e tranquilli. La retrocessione sarebbe una macchia per tutti. Come si marca Cristiano Ronaldo? Con l’attenzione continua. Lui appena vede uno spazio si infila”.

E lo sa bene il difensore che proprio contro la Juventus fece il suo esordio con Mazzarri in panchina e fu protagonista di un errore in marcatura proprio su CR7: “Meno male che abbiamo pareggiato, perché se avessimo perso non me lo sarei perdonato. Avrei dovuto di fare di più”.

Dal calcio giocato al Covid avuto: “Ho avuto paura, il Covid ti lascia addosso qualcosa e con il Sassuolo non riuscivo a essere il Bremer di prima. Con l’Inter ho fatto bene ma poi non mi sentivo lo stesso di prima. Mia moglie è ancora positiva ma per fortuna sta bene”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy