Vidal non si nasconde: “Non ho paura di parlare di scudetto. Messi o CR7? Non c’è paragone…”

Parla il centrocampista cileno dei nerazzurri

di Redazione ITASportPress
Vidal

Arturo Vidal si conferma un Guerriero. Non solo sul campo. Il centrocampista cileno dell’Inter carica se stesso e tutto l’ambiente e parlando al Corriere dello Sport si lancia in discorsi che riguardano anche lo Scudetto. Arrivato in questa stagione alla corte di Antonio Conte, il calciatore ex Barcellona si è soffermato sui temi di attualità relativi al momento personale e di squadra.

Vidal: “Non ho paura a parlare di Scudetto”

Inter
Inter (getty images)

“Ho scelto l’Inter perchè ci sono un progetto serio e un allenatore che ha sempre voglia di vincere”, ha esordito Vidal. “Lo scorso anno la squadra era forte ed è andata vicina a conqusitare l’Europa League grazie a giocatori ‘affamati’. Il gruppo ha tutto per ottenere qualcosa di importante e ora sono arrivato anche io…”. E proprio sul suo approdo a Milano: “Devo dire che a Barcellona stavo bene: lì c’era un bel gruppo, con compagni che sono diventati più che amici. Quando uno è felice, vuole rimanere dove sta. Dopo le cose sono cambiate e ho preso la decisione di venire qua. Ho tanta fame di rivincere il campionato e sogno di conquistare la Champions”.

Sulla squadra e sul mister: “Conte? Sono qui soprattutto per lui. Siamo stati tre anni insieme alla Juventus, abbiamo vinto e quella è stata un’esperienza indimenticabile. Lui mi voleva: abbiamo parlato tanto la scorsa estate e sia lui sia la società hanno fatto il massimo per farmi venire all’Inter”. E sui compagni: “Chi mi ha sorpreso di più? Hakimi, Lukaku, Lautaro…Qui sono tutti fortissimi e anche giovani. Se imparano dal mister, ci toglieremo soddisfazioni”.

A livello di ambizioni, Vidal non si tira certo indietro: “Le sconfitte contro Milan e Real? Per come abbiamo giocato meritavamo di più. Molto di più. Senza certi errori le avremmo vinte tutte e invece…”. Sulla Champions e sul campionato: “Superare fase a gironi? Ancora possibile. Abbiamo molta fiducia, sono convinto che andremo avanti. Finora abbiamo lasciato per strada 2-3 punti e dobbiamo riprenderceli”. E sul Tricolore: “Scudetto? Io quella parola non ho paura di pronunciarla perchè in carriera ho vinto molto e sono venuto all’Inter per continuare a farlo. Sono convinto che riusciremo a sollevare un trofeo importante. Juve? Ancora è la favorita numero uno”. E a proposito di Juventus… “CR7 o Messi? Non c’è paragone, Messi è di un altro pianeta”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy