ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

IL RACCONTO

Yoshida: “Fascia da capitano della Sampdoria un onore. Quando vedo spogliatoio sporco…”

Yoshida (getty images)

Il difensore blucerchiato si è raccontato a 360°

Redazione ITASportPress

Ulteriori dichiarazioni da parte di Maya Yoshida, difensore della Sampdoria, a margine della bella intervista per DAZN nel format Culture. Il centrale giapponese si è soffermato questa volta su alcune differenze tra l'Europa e la sua Patria ma anche sulla fascia da capitano dei blucerchiati e tanto altro.

STRANEZZA - "La cosa più strana che ho notato in Europa era la gente molto alta. In Giappone siamo molto più bassi". ha detto Yoshida. "Quando sono andato via dal Giappone ho rispettato molto di più la cultura del Giappone. I giapponesi sono troppo duri. Io preferisco essere uno tranquillo una sorta di via di mezzo tra gli italiani e i giapponesi, tipo come gli inglesi".

CALCIO E IDOLI - Passando poi al campo e alla Sampdoria: "La fascia di capitano mi rende fiero, è un grande onore e una cosa straordinaria". Poi una particolarità sugli spogliatoi: "Pulire lo spogliatoio fa parte della nostra cultura, da queste parti è diverso. Quando vedo gli spogliatoi qui, in Inghilterra o in Olanda sto male, mi viene voglia di pulire". Infine sul suo idolo: "Nakata? Una leggenda per me e per tutto il mio Paese. Ha avuto una carriera incredibile, peccato che quando si sia ritirato non abbia deciso di contribuire al calcio giapponese".

 Yoshida (getty images)
tutte le notizie di