Zaccheroni su Sarri: “È sceso a compromessi con la Juventus”

Zaccheroni su Sarri: “È sceso a compromessi con la Juventus”

Fa ancora discutere il brusco addio dell’allenatore toscano dalla Juventus.

di Redazione ITASportPress
Zaccheroni

L’eliminazione dalla Champions League è costata cara a Maurizio Sarri che ora si trova senza panchina, ma sempre con un contratto attivo con la Juventus. L’annata bianconera non è stata delle migliori sotto il punto di vista del gioco e anche con il gruppo l’ex Napoli non sembra aver legato troppo. Agnelli ha dunque optato per l’esordiente Pirlo che proprio mercoledì ha ottenuto il patentino per allenatore.

ZACCHERONI SU SARRI: “É SCESO A COMPROMESSI”

Zaccheroni
Zaccheroni (getty images)

La panchina bianconera è una delle più complicate e lo sa bene Alberto Zaccheroni, alla guida della Juventus nel 2010, intervistato da TMW. L’ex allenatore del Milan ha dato la sua opinione riguardo l’esonero del collega toscano: “Gli allenatori devono capitare nel posto giusto al momento giusto. E’ andato in una squadra dove si sapeva che avrebbe vinto comunque, a prescindere dal tecnico. Non è stata per me una scelta convinta quella di Sarri. Non è stato sostenuto nel migliore dei modi e credo che sia sceso a compromessi. E quando un tecnico scende a compromessi, vedi quando è andato a trovare Ronaldo. Pirlo? La Juve sa di essere superiore agli altri e vuole conquistare la stima dell’opinione pubblica. Vuole portare la squadra a un altro livello, soprattutto in Europa. Serve il gioco, quindi per questo passa da un tecnico all’altro. Abbiamo una scuola importante e per questo non si guarda all’estero. E si è individuato un ex calciatore. La Juve ha una dirigenza che parla molto con i giocatori e in base a questo si muove per decidere”.

INCIDENTE PICCANTE PER LA MOGLIE DI UN EX CALCIATORE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy