Zeman: “Serie A brutta. La stagione di Cristiano Ronaldo? Un pò peggio di quella di Quagliarella…”

“Del campionato salvo la squadra di Gasperini, che gioca il calcio più europeo di tutte”

di Redazione ITASportPress
Zeman

Torna a parlare Zdenek Zeman e lo fa nel suo solito modo, senza peli sulla lingua. Intervistato da La Gazzetta dello Sport, l’allenatore ex anche di Pescara e Roma ha commentato la stagione di Serie A con uno sguardo particolare anche alla prima stagione italiana di Cristiano Ronaldo.

SERIE A – “La stagione vista da fuori? Brutta, perché in 50 anni sono stato fermo poche volte. In più non è stato un anno di grande calcio in Italia. Tra le cose positive la Nazionale che sta cambiando mentalità”. “Scudetto? La lotta per il titolo è finita presto? Sono otto anni che finisce prima di cominciare. Ronaldo è un campione, ma il salto di qualità della Juve non c’è stato. Senza Ronaldo aveva raggiunto due finali di Champions. Come giudico la sua stagione? Un po’ peggio di quella di Quagliarella”

COMPLIMENTI – Ma non tutte note dolenti nelle parole di Zeman. Spazio a chi ha fatto bene in Italia: “Del campionato salvo la squadra di Gasperini, che gioca il calcio più europeo di tutte. La Coppa Italia della Lazio, la salvezza di Spal e Bologna. Mihajlovic ha cambiato mentalità alla squadra: con lui ha giocato sempre per vincere”.

DE ROSSI – Sul caso Daniele De Rossi che lascerà la Roma a fine stagione: “Capisco la delusione dei tifosi, ma cerco di capire anche il club. Un giocatore che ha dato 18 anni alla Roma meriterebbero di decidere lui quando smettere. Ma il calcio di oggi non lo permette. Mi spiace che De Rossi abbia fatto con me la peggior stagione della sua carriera: non so ancora se per colpa mia o sua”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy