Chievo, Aglietti: “Ci davano per morti e invece si va avanti. Con lo Spezia non saranno 90’…”

Chievo, Aglietti: “Ci davano per morti e invece si va avanti. Con lo Spezia non saranno 90’…”

Il commento di Aglietti subito dopo l’1-1 del Bentegodi

di Redazione ITASportPress

Il Chievo di mister Alfredo Aglietti, passa il turno con l’Empoli e adesso in semifinale playoff se la vedrà con lo Spezia. Il tecnico gialloblù è intervenuto in conferenza stampa al termine del match pareggiato per 1-1 contro l’Empoli. “E’ una soddisfazione enorme perché qualcuno ci aveva dati per morti, stasera si è vista la voglia e la determinazione che i ragazzi hanno messo in campo per portare a casa il risultato contro una delle squadre più forti del campionato. Questa vittoria è merito loro, sono orgoglioso: è un piccolo passo, ma importante perché non era assolutamente facile. Non ho mai parlato di pareggio alla mia squadra, non ne siamo capaci: abbiamo cercato di fare la partita, ci sono state tante emozioni da entrambe le parti. Gli episodi sono tanti tanti, la gara si è decisa in tante cose. Siamo stati molto bravi a non fare calcoli, credo che il passaggio del turno sia meritato -riporta tmw.com-Ci sono alcuni ragazzi che hanno fatto poche partite e conoscono poco questo tipo di calcio, quindi mi viene difficile fare turnover: se c’è bisogno li butto nella mischia, ma hanno poca esperienza e dunque può essere un rischio. Lo abbiamo provato sulla nostra pelle con Zuelli, dobbiamo accettarlo. Abbiamo comandato il gioco per larghi tratti, Semper è stato straordinario sul rigore parato: sono contento per lui, ha salvato il risultato e la qualificazione. Con lo Spezia non saranno più novanta minuti ma ci saranno due partite, sarà fondamentale recuperare le energie anche tramite l’entusiasmo dopo il match di oggi“, ha concluso il tecnico dei veneti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy