SERIE B

Colpo in rimonta del Brescia ad Ascoli. Bene Lecce, Monza e Cosenza

Colpo in rimonta del Brescia ad Ascoli. Bene Lecce, Monza e Cosenza

Domani altre 4 partite con il big match Parma-Pisa

Redazione ITASportPress

Il colpo della sesta giornata di Serie B del sabato è quello del Brescia che passa sul terreno dell'Ascoli. Bene anche il Lecce e il Monza che portano a casa punti importanti. Nel posticipo di Cosenza, successo per 1-0 dei padroni di casa sul Crotone. Domani il big match Parma-Pisa.

Le partite di oggi:

Ascoli-Brescia 2-3

L’Ascoli cade ancora in casa contro il Brescia (2-3) sprecando il doppio vantaggio iniziale e pagando a caro prezzo troppe amnesie difensive. La gara si sblocca al 18′ con un grande tiro a giro di Dionisi lesto a sfruttare un’indecisione di Cistana. L’Ascoli raddoppia cinque minuti dopo (23′) con Felicioli che raccoglie un preciso assist di Bidaoui. I padroni di casa si addormentano e allo scadere (44′) subiscono il gol di Cistana con un destro dal limite dell’area. Nella ripresa il Brescia prende il sopravvento e prima pareggia (16′) di testa con Chancellor e poi passa in vantaggio al 28′ su rigore con Pajac dopo un ingenuo fallo di Buchel su Moreo. L’Ascoli sfiora il pari con due ghiotte occasioni sprecate da De Paoli e Eramo. Alla fine saltano pure i nervi con colpi proibiti in campo al fischio di Massimi.

 

Cittadella-Lecce 1-2

Il Lecce batte 2-1 a domicilio il Cittadella. Dopo la rete di Coda e il pari di Okwonkwo, il gol vittoria porta la firma a 15′ dalla fine di Di Mariano. Si parte forte, dopo cinque minuti Okwonkwo colpisce una traversa clamorosa e subito dopo Coda porta in vantaggio gli ospiti deviando da breve distanza un assist di Di Mariano. Match vivace, su ritmi alti, con il Cittadella sempre in forcing e Lecce che gioca di rimessa. I locali pressano molto e si creano occasioni con Tounkara e Okwonkwo sempre pericolosi quando vengono lanciati negli spazi. Poco dopo la mezz’ora salvataggio sulla linea di Lucioni su tocco di Perticone, poteva essere il pareggio. E’ nell’aria il gol e arriva proprio allo scadere per merito di Okwonkwo, annullato. Neanche un minuto e nel recupero gol regolare sempre ad opera del nigeriano abile ad infilarsi nella difesa salentina e battere Gabriel in diagonale. Blando l’avvio di ripresa, si e’ corso troppo e le due squadre si temono. Al 18′ si fa vedere Coda con un sinistro dal limite. All’improvviso scossone alla partita: Di Mariano raccoglie una palla vagante e di destro batte Kastrati per il vantaggio del Lecce. I padroni di casa faticano a ritrovarsi e cosi’ arriva la seconda sconfitta consecutiva. Gorini dovra’ rivedere qualcosa. Baroni si gusta i tre punti in trasferta che fanno tanta classifica.

 

Como-Benevento 1-1

Pareggio prezioso per il Como che conquista il suo primo punto casalingo. Ma punto importante anche per il Benevento, che ha giocato in dieci quasi tutta la partita per l’espulsione di Glik dopo nemmeno venti minuti, per un fallo su Cerri lanciato a rete. I lariani sono passati su rigore, fallo di Tello su Cerri, realizzato dallo stesso attaccante. Il Benevento pareggia dopo pochi minuti con Lapadula imbeccato da Tello. Gara che resta aperta sino all’ultimo con occasioni da entrambe le parti.

 

Monza-Pordenone 3-1

Il Monza batte 3-1 il Pordenone. Partenza in salita per la squadra di Stroppa che dopo 5′ va sotto su calcio di rigore calciato con potenza da Tsadjout. Penalty concesso dopo uno svarione di Antov e per successivo fallo dello stesso su Tsadjout. Al 7′ grande intervento di Perisan su una conclusione ravvicinata di Marrone. Portiere ospite che nulla puo’ sulla conclusione di Machin smarcato da Carlos Augusto dove pero’ determinante e’ la deviazione di Camporese. Primo tempo con il Monza che pasticcia in avanti e il Pordenone che si affida al contropiede. Ripresa avara di bel gioco. A sbloccare la situazione in casa monzese ci pensa Sampirisi che dal limite dell’area batte Perisan. Ultimi minuti con la formazione di Stroppa in affanno. All’85’ Di Gregorio si salva in angolo su conclusione di Pellegrini. Con gli ospiti in pressing e’ Vignato (primo 2004 a segnare in Serie BKT) a sfruttare una ripartenza per regalare tre sofferti punti al Monza ma importanti per il futuro del campionato.

 

Reggina-Frosinone 0-0

Termina in parita’, per 0-0, la gara del Granillo di Reggio Calabria tra Reggina e Frosinone. Partono bene i laziali che nella prima frazione di gara creano diverse occasioni, ma non riescono a portarsi in vantaggio. Difficile, invece, il primo tempo dei calabresi che si propongono pochissime volte in avanti, rischiando di piu’ nella propria area. Nella prima mezz’ora il Frosinone prova piu’ volte a sbloccare il risultato: prima Gatti, poi Garritano e Zerbin, con Micai costretto a salvare. Poco da fare per Ravaglia, che si trova a parare solo qualche conclusione di Ricci e Rivas. Nella ripresa gli amaranto mettono in campo maggiore grinta e si propongono piu’ volte davanti alla porta giallazzurra ma non riescono ad andare in rete, neanche quando al 19′ Laribi ci prova in diagonale da posizione non facile e Ravaglia salva o nel recupero con Cortinovis. Restano imbattute entrambe le squadre.

Cosenza-Crotone 1-0

Continua a stupire il Cosenza che riammesso in B ad agosto sta avendo un ottimo avvio di campionato. Oggi nel derby calabrese, la squadra di mister Zaffaroni ha battuto l'undici del tecnico Modesto con un gol al 77' di Carraro. Un successo che consente al Cosenza di portarsi in zona playoff e invece il Crotone scende in zona playout.

 Brescia (twitter Brescia)