Messias fa gioire il Crotone: Cosenza k.o. tra le polemiche

Messias fa gioire il Crotone: Cosenza k.o. tra le polemiche

La squadra di Stroppa espugna il San Vito Marulla

di Redazione ITASportPress

Il Crotone è senza limiti. Quarta vittoria consecutiva e secondo posto nel mirino. I pitagorici vivono un momento magico che non conosce limiti nemmeno nel derby calabrese contro il Cosenza. Una sfida sentitissima che vede gli uomini di Stroppa imporsi grazie alla marcatura di Messias. E ora il ritorno in Serie A non sembra affatto un’utopia.

LA SFIDA – Il posticipo della ventesima giornata di Serie B si decide nel primo quarto d’ora. E vige la legge del gol sbagliato-gol subito. Il Cosenza sfiora la rete con Riviere che batte Cordaz, ma colpisce il palo. Due minuti dopo, al 13′, il Crotone si rivela tremendamente cinico e dotato di un pizzico di fortuna: il cross di Barberis trova Junior Messias che si incarta su se stesso, ma trova il tocco vincente. Gli uomini di Stroppa sfiorano il raddoppio con Molina che trova la respinta di Perina e Simy, anticipato di un soffio dal portiere. Il Cosenza non riesce mai a rendersi pericoloso.

POLEMICHE – Nel finale di match i padroni di casa si rendono pericolosi e il Crotone accusa il colpo. Al 72′ l’episodio che fa svoltare il match: colpo di testa di Sciaudone che supera la linea di porta, nonostante la respinta di Cordaz, ma per l’arbitro Abbattista non convalida tra le proteste vibranti del Cosenza. Il risultato non cambia. Vince il Crotone 1-0.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy