Palermo, D. Rossi: “Tornato perchè ero in debito con questa città ma non sono mago Merlino”

Palermo, D. Rossi: “Tornato perchè ero in debito con questa città ma non sono mago Merlino”

Si è presentato alla stampa il neo allenatore rosanero

di Redazione ITASportPress

Primo giorno in abbigliamento rosanero per il neo tecnico del Palermo Delio Rossi, che nel corso della conferenza stampa di presentazione, ha parlato di passato, presente e futuro.  “E’ un debito di riconoscenza nei confronti del Palermo, probabilmente se l’avesse fatto un’altra squadra avrei detto no, sapendo che non sono mago Merlino e non impongo le mani e risolvo tutti i problemi. Se avessi ragionato razionalmente avrei dovuto dire di no, ma nel momento stesso in cui mi chiama il Palermo non ho fatto tutte queste valutazioni. Penso che Palermo abbia vissuto l’apice sotto la mia gestione, poi sono andato via, ma sono stato rispettato come uomo e come professionista e quindi ero in debito con questa citta’, che adesso e’ in un momento difficolta’ e mi hanno chiesto di dare una mano e non ho saputo dire di no. Ho entusiasmo e voglia di fare e queste quattro gare ci giudicheranno sotto questo aspetto” ha detto Delio Rossi che ha iniziato la conferenza con un pensiero per Roberto Stellone. “Il primo pensiero va a lui, perche’ e’ sempre brutto quando si sostituisce un allenatore, a maggior ragione a quattro giornate dalla fine”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy