Palermo, Lupo: “No al rinvio perché siamo temuti ma niente alibi”

Palermo, Lupo: “No al rinvio perché siamo temuti ma niente alibi”

Il ds rosanero non si lamenta più di tanto sul dover affrontare il Parma senza i nazionali

di Redazione ITASportPress

Fabio Lupo, direttore sportivo del Palermo, è intervenuto oggi in conferenza stampa. Ecco alcune delle sue parole: «“Il bilancio è al momento assolutamente positivo. Giocare 4 gare in casa era un fattore da sfruttare. La retrocessione allontana la tifoseria, per riconquistarla ci vogliono il tempo e i risultati. Giocare in un Barbera silenzioso ci dispiaceva ma contemporaneamente era uno stimolo per riportarli al nostro fianco. È per noi l’obiettivo più importante. Dall’Assemblea di Lega -riporta Tmw.com- ho capito una cosa: che dall’esterno siamo percepiti come una squadra forte. E questo mi ha dato entusiasmo. Il campionato Primavera nel prossimo fine settimana si fermerà. La Serie B invece no. Non si può di fronte ad una norma parlare di questioni potenziali. Non ho timore tecnico, la nostra è una buona squadra e ha un grande gruppo. E questo ci dà forza. Ci ha infastidito l’approccio all’argomento. Noi non abbiamo snobbato il discorso, né siamo stati arroganti. Il mercato di gennaio? Ne inizierò a parlare il 15 dicembre. Siamo concentrati su un gruppo che sta facendo molto bene. Ho fiducia in Embalo e La Gumina. A giorni rinnoveremo il contratto di Nino, a testimonianza della fiducia che abbiamo in lui e nelle sue qualità. Chi gioca al posto di coloro che vanno in Nazionale hanno un’opportunità, non un alibi. Noi insistiamo perché la riteniamo una decisione ingiusta, sbagliata. Ma non dobbiamo avere alibi”, le parole del dirigente rosanero riportate dal profilo Twitter ufficiale del club siciliano».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy