ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

DA PORTIERE A PORTIERE

Parma, l’ammirazione di Colombi per Buffon: “Essere suo secondo una gratificazione”

Colombi (getty images)

Parla il portiere dei Ducali

Redazione ITASportPress

Il portiere del Parma Simone Colombi ha parlato del "dualismo" con Gianluigi Buffon per difendere la porta del club Ducale. Un'annata davvero speciale quella che sta vivendo l'estremo difensore che, all'arrivo del campione del mondo, ha visto i suoi piani essere leggermente modificati.

ONORE - "Non pensavo di giocare di più, poi è normale che ognuno si allena sempre per farsi trovare pronto quando c’è bisogno. Però le cose erano chiare fin dall’inizio. La società ha deciso di investire e puntare sul ritorno di Buffon e io ho accettato quello che mi ha chiesto la società, ovvero di stare dietro a un totem come lui e di rubargli tante cose", ha raccontato Colombi a Parma TV. "Perché, in effetti, vederlo dal vivo, viverlo nello spogliatoio e in campo, è una cosa diversa rispetto a vederlo solamente in televisione la domenica. Non rende davvero vederlo in tv. Io mi alleno per giocare ogni domenica, poi le scelte spettano all’allenatore e io le accetto. Ripeto, essere dietro a Buffon è quasi una gratificazione. Io personalmente non mi sento secondo in Serie B, mi sento secondo al Parma di Buffon, che è un’altra cosa. Alla fine di tutto, conta il bene della squadra. Se arriviamo al sabato o la domenica a vincere, siamo tutti più contenti".

 (Getty Images)
tutte le notizie di