Perugia, riecco Cosmi: “Grande emozione. Sono la persona giusta…”

Perugia, riecco Cosmi: “Grande emozione. Sono la persona giusta…”

Prima conferenza stampa per il nuovo allenatore

di Redazione ITASportPress

Il Perugia riaccoglie Serse Cosmi. Il tecnico è subentrato a Massimo Oddo dopo l’esonero di quest’ultimo nelle scorse ore. Il nuovo allenatore si è presentato questa mattina alla stampa. Ecco le sue parole in conferenza:

RITORNO – “Sono tornato a casa, al Curi. Ho lo stomaco chiuso. Non ho fatto nemmeno colazione, come da anni non capitava. Se mi aspettavo di essere chiamato dal Perugia? No. Lo speravo, ma non me lo aspettavo. Essere tornato qui è importante. Qui dove sono decollato professionalmente. Non riesco a dire se sono più emozionato oggi oppure allora, più si va avanti e diventa difficile emarginare le emozioni”, ha detto Cosmi. “Il presidente ha avuto la forza di riportare un allenatore nella sua città, ha dimostrato grande coraggio. Lo ringrazio oggi e il ringraziamento sarà  eterno perché mi ha ridato quel qualcosa che pensavo stesse svanendo. Allenare è un conto allenare il Perugia è un altro. Un pensiero anche a Massimo (Oddo, ndr) che è stato un mio giocatore ed è un amico, ci siamo frequentati, ho un buon rapporto. Lo ringrazio perché mi fa ripartire non dall’ultimo posto come mi è capitato spesso, ma dall’ottavo, lo chiamerò presto”.

UOMO GIUSTO – “Non voglio essere presuntuoso ma sento dentro di avere dentro quel qualcosa che il presidente vuole. Nella vita ho dato il meglio dove ho tirato fuori tutto me stesso nelle situazioni particolari, questa è una di quelle situazioni. Perugia ha nel DNA una cosa: i giocatori diventano grandi qui. Vorrei che questi giocatori abbiamo fame, ambizione. Perugia sarà una piazza dove i giocatori non si devono sentire arrivati. Se riesco a trasmettere questo a tutto il gruppo, credo che i risultati saranno una conseguenza. Penso di poter aggiustare le cose in un tempo talmente lungo che vorrei andare a Napoli a giocarmi la partita, pensate quanto sono matto (ride ndr). C’è un muscolo del corpo che ha già scelto, e non è il cervello. Nel momento in cui mi hanno scelto, ho avuto davvero una grande emozione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy